La mia famiglia e altri animali

La mia famiglia e altri animali - Gerald Durrell

Il libro di cui vi parlo oggi è un vero e proprio piccolo gioiello. Si tratta di La mia famiglia e altri animali di Gerald Durrell, autobiografia degli anni d’infanzia trascorsi nella meravigliosa Corfù. Più di una volta mi sono imbattuto in questo libro durante i miei giri, ma ne ho sempre rimandato l’acquisto: non è mai stato capace di convincermi fino in fondo. Poi è arrivato il blog, la pagina Facebook e La Bea, che ormai mi segue da un bel po’ e che è riuscita a scacciare ogni dubbio. E per questo non posso che ringraziarla.

Gerald aveva solo dieci anni quando, insieme alla mamma e ai tre fratelli, si trasferisce da Bournemouth, Inghilterra, a Corfù, Grecia. Ne La mia famiglia e altri animali, Durrell racconta i cinque anni passati su questa meravigliosa isola in compagnia di una famiglia decisamente sopra le righe, una moltitudine di animali irriverenti e tanti amici bizzarri.

Ora che ho finito di leggere questo libro non posso fare a meno di chiedermi come mai abbia aspettato tanto. La mia famiglia e altri animali è un vero e proprio condensato di ironia ed emozioni che trasporta il lettore nella meravigliosa Corfù insieme a Gerald e alla sua incredibile famiglia. Mi sono innamorato di tutti i protagonisti di questa storia, a cominciare dalla mamma che, con impareggiabile savoir fair, non perde il controllo nemmeno quando sulla tavola della cena esplode una piccola colonia di scorpioni; poi c’è Larry, il fratello maggiore appassionato di letteratura, dotato di un carattere scontroso e di un sarcasmo tagliente e, lo ammetto, estremamente piacevole; Leslie, il fratello cacciatore, capace di sparare a qualsiasi cosa si muove nel suo campo visivo; infine Margo, la sorella fissata con la moda e le diete. Intorno a questo piccolo ma esplosivo gruppo di persone ruotano i personaggi più incredibili: c’è Spiro, gentile e generoso omone greco che si accolla l’onere di aiutare la famiglia per qualsiasi bisogno; Lugaretzia, la vecchia governante ipocondriaca; Kralefsky, strano professore dalla grande fantasia e appassionato di ornitologia e tanti altri personaggi uno più speciale dell’altro.

A questo affollato quadretto aggiungete animali di ogni specie che, lentamente, invadono la casa per assecondare l’innata passione per la natura di Gerald: quattro cani esagitati, un gabbiano scontroso, due gazze dispettose e innumerevoli insetti sono solo una parte della variegata fauna che incontrerete.

Durrell racconta questi cinque anni a Corfù con uno stile impareggiabile, ironico, a tratti irriverente, ma ricco d’amore per la sua famiglia. Ogni avvenimento, simpatico o tragico che sia, viene dipinto con una maestria unica, capace di strappare il sorriso anche nelle situazioni più terribili: provate voi a far ridere raccontando la disavventura della vostra povera sorella che rischia di annegare a causa del mare mosso. Io ho riso di gusto in diverse occasioni, ma non dimenticherò mai l’arrivo della povera Dodo, cagnolina bruttina e stralunata, e la lettera della vecchia prozia Hermione contenente la minaccia di una sua imminente visita, due dei miei momenti preferiti in assoluto.

La mia famiglia e altri animali è un libro che consiglio a tutti coloro che desiderano fare un viaggio nella soleggiata Grecia in compagnia di un gruppo di persone speciali, che lascerete a fatica ogni volta che dovrete interrompere la lettura, che ritroverete con piacere appena potrete riprenderla e delle quali sentirete la mancanza quando, inevitabilmente, anche l’ultima pagina sarà stata letta.

 

Informazioni sul Libro

Titolo: La mia famiglia e altri animali (or. My family and other animals)
Autore: Gerald Durrell
Traduttore: Adriana Motti
Editore: Adelphi

Anno di pubblicazione: 1975 (prima pubblicazione: 1956)


Commenti

La mia famiglia e altri animali — 6 commenti

  1. Io non ľ ho ancora letto e la prof. quest’ anno ce lo ha consigliato, io leggo molto e sono abituata a leggere romanzi piuttosto fitti. Dalla trama e dai commenti mi sembra un ottimo libro, lo consigliereste a un’ alunna di 2a media?

    • Ciao Maria Elisa,
      il libro è molto carino, per nulla difficile. Si tratta di un racconto biografico di un periodo di vita dell’autore in Grecia, scritto con molta ironia e semplicità.
      Secondo me potresti provare a leggerlo per vedere se ti piace e se ti coinvolge: in caso contrario potrai sempre tenerlo lì e dargli una seconda possibilità fra qualche anno perché merita davvero. Fammi sapere! :)
      A presto,
      Fabio

    • Figurati! Per me è stata davvero una piacevole scoperta e non escludo di rileggerlo tra qualche anno perché la compagnia di questa famiglia è stata davvero rilassante e divertente. Un’esperienza da ripetere!

    • Beh di sicuro è un libro che si presta a letture e riletture. 😉 Io invece cercherò gli altri suoi libri, anche se questa famiglia mi mancherà un sacco!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>