Il sangue dell’altra

Il sangue dell'altra - Tess Gerritsen

Ci sono volte in cui capita di scoprire una serie di romanzi molti anni dopo il suo inizio. Succede per caso, grazie a una fiera di libri usati e al destino che, tra migliaia di romanzi, ti ha messo fra le mani proprio il primo della serie. Così tu, che non vuoi affatto contrariare un così benevolo destino, cominci a cercare in ogni libreria gli altri romanzi e ti trovi a vagare tra gli scaffali con Wikipedia aperta sul telefonino e una lista “Celo-celo-mimanca” nell’altra mano (che la Gerritsen è una che s’è data da fare parecchio) sperando di trovare proprio quelli che ti servono per procedere in ordine. E pian piano ce la fai. Son soddisfazioni. Li compri, li porti a casa e li riponi in maniacale ordine sulla tua libreria e li leggi, uno via l’altro, controllando ogni volta su Wikipedia, che non si sa mai. No, non si sa mai. Ed è così che Il sangue dell’altra, quarto romanzo di Tess Gerritsen del ciclo Rizzoli e Isles, è stato letto dal sottoscritto per sesto e solo perché cominciavo a non capire più alcuni riferimenti nella storia, che altrimenti chissà.

Ancora una volta viene dato ampio spazio a Maura Isles che, in questo romanzo, deve affrontare niente meno che il suo passato. Adottata da piccolissima, il medico legale Isles non conosce nulla del suo passato. Almeno fino a quando una donna, identica a lei, viene ritrovata morta in un’auto di fronte a casa sua.

Inutile dire che lo stile della Gerritsen si conferma quasi impeccabile; la storia è ricca di tensione e si sviluppa su due piani apparentemente paralleli: da una parte l’indagine di Jane Rizzoli che, seppure all’ottavo mese di gravidanza, resta sempre un detective coi controfiocchi e con un carattere tremendo; dall’altra l’ossessiva ricerca della verità da parte di una comprensibilmente turbata Maura Isles (personaggio che, devo ammettere, amo sempre più). Il passato della Regina dei Morti viene a galla poco alla volta e, vi assicuro, ogni nuova scoperta sul suo conto è più inquietante della precedente.

Per non farci mancare nulla, in questo romanzo torna anche una vecchia (e poco amata) conoscenza di Jane Rizzoli: la simpaticissima psichiatra criminale Joyce O’Donnell che, come già ne Il chirurgo, dà pieno sfogo alla sua innata capacità di essere estremamente irritante.

Il consiglio è sempre lo stesso: leggete Tess Gerritsen, ne vale davvero la pena.

 

Informazioni sul Libro

Titolo: Il sangue dell’altra (or. Body Double)
Autore: Tess Gerritsen
Traduttore: A. Tissoni
Editore: TEA

Anno di pubblicazione: 2009 (prima ed. originale 2004)
Leggi un estratto qui: Amazon


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>