Il gioco dell’angelo

Il gioco dell'angelo - Carlos Ruiz Zafon

Eccomi di nuovo dopo qualche giorno di latitanza. Il libro di oggi è Il gioco dell’angelo di Carlos Ruiz Zafon, un thriller pubblicato nel 2008 e ambientato nella Barcellona degli anni ’20, prequel del libro di grande successo L’ombra del vento.

Vi anticipo già che questo secondo romanzo non è secondo me all’altezza del primo, ma resta comunque una buona e piacevole lettura.

David Martin è un giovane aspirante scrittore che lavora in un giornale locale e nel tempo libero si dedica a scrivere alcuni brevi racconti usando uno pseudonimo. Quando inizia ad arrivare il successo Martin decide di dedicarsi completamente alla scrittura, isolandosi da tutto e da tutti fino al giorno in cui scopre di essere gravemente malato e di avere solo un anno da vivere.

Questa notizia lo convince ad abbandonare una volta per tutte il suo pseudonimo uscendo finalmente allo scoperto con la pubblicazione del suo primo libro. Durante questo periodo difficile, Martin viene contattato da un uomo misterioso, Andrea Corelli, che gli offre 100,000 franchi e la completa guarigione dal tumore se accetterà di dedicare anima e corpo ad un’opera unica, un libro che dovrà essere la base per una nuova grande religione.

Per Martin sarà l’inizio di un incubo: le persone a lui care iniziano a perdere la vita in modi misteriosi e lui si ritroverà legato a doppio filo a Corelli e alla sua follia. L’unica via di uscita sarà cercare di scoprire chi sia veramente questo Andrea Corelli e che fine ha fatto l’avvocato Diego Marlasca, morto da qualche anno e che prima di lui aveva accettato la pericolosa offerta di Corelli.

Dopo aver letto L’ombra del vento ho trovato questo romanzo un po’ meno brillante, probabilmente perché a differenza del precedente la trama si orienta molto verso l’esoterismo spostando un po’ troppo l’equilibrio della storia verso il mondo del mistero e del soprannaturale. L’enigmatica figura di Andrea Corelli è sicuramente il pilastro del racconto e tiene saldamente in piedi tutto il mistero che caratterizza la storia.

Tolto questo aspetto Il gioco dell’angelo resta comunque un libro interessante caratterizzato da una trama originale e coinvolgente. Se avete letto L’ombra del vento vi consiglio di leggere anche questo romanzo, preparandovi però ad un genere leggermente diverso e particolare. Fatemi sapere che cosa ne pensate!


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>