La stanza degli orrori

La stanza degli orrori - Douglas Preston e Lincoln Child

La stanza degli orrori è il terzo romanzo di Douglas Preston e Lincoln Child con protagonista l’agente speciale Pendergast, pubblicato nel 2002. Chiusi gli inquetanti avvenimenti del Museo di Storia Naturale di New York raccontati in Relic e Reliquary, Pendergast deve affrontare un nuovo terribile caso.

Durante uno scavo in un cantiere di New York viene ritrovata una stanza con i resti di 36 persone orrendamente mutilate. Messa sotto pressione dall’imprenditore proprietario degli scavi, la polizia decide di chiudere il caso stabilendo che si tratta di una serie di omicidi avvenuti ad opera un serial killer vissuto più di un secolo fa.

Ma per Pendergast c’è sotto di più. Il terreno ospitava un vecchio museo ottocentesco degli orrori e i resti trovati fanno pensare ad un terribile medico vissuto in quell’epoca che si divertiva ad effettuare orrendi esperimenti su cavie umane.

Aiutato dall’archeologa Nora Kelly e affiancoato dal giornalista William Smithback, Pendergast inizia le sue indagini. Tutto si complica quando in città qualcuno inizia ad uccidere con lo stesso modus operandi. Chi si nasconde dietro questi omicidi? Esiste un legame con quelli vecchi? Ma soprattutto, si tratta veramente di due assassini diversi?

Mescolando abilmante suspance e colpi di scena, Preston e Child danno vita ad una nuova ed avvincente storia che tiene col fiato sospeso fino all’ultima pagina. La stanza degli orrori è secondo me uno dei più bei romanzi della serie: la tensione e la voglia di arrivare in fondo mi hanno tenuto letteralmente incollato alle pagine.

Dopo un ingresso in sordina nei primi due romanzi, finalmente Pendergast prende il suo posto d’onore come personaggio principale della storia. Da questo momento ogni romanzo svelerà dettagli sempre più incredibili su questo misterioso ed affascinante personaggio.

Se vi sono piaciuti Relic e Reliquary, vi consiglio di leggere anche La stanza degli orrori perché sono sicuro vi sorprenderà e vi consacrerà definitivamente come fan ufficiali della serie.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>