La battaglia di Tebe

La battaglia di Tebe - Nagib Mahfuz

Oggi vi parlo del romanzo La battaglia di Tebe scritto nel 1944 dall’autore premio Nobel Nagib Mahfuz. Un po’ di anni fa ero affascinato dall’antico Egitto e compravo praticamente ogni libro che mi capitava di incontrare tra cui anche due romanzi di questo autore egiziano. Il risultato sono scaffali pieni di libri rimasti per anni in attesa di essere letti. Grazie a un consiglio sulla pagina Facebook ho capito che il momento di leggerli era finalmente arrivato.

Nel XVI secolo a.C. l’Egitto viveva uno dei periodi più bui della sua gloriosa storia. Da circa due secoli il popolo guerriero degli Hyksos aveva invaso i confini del regno, usurpato il trono e ridotto gli egiziani alla schiavitù. Il giovane faraone Ahmose, discendente della nobile famiglia di sovrani di Tebe, diede inizio a una sanguinosa guerra per riconquistare il suo regno e riportare l’Egitto alla gloria passata. La libertà chiederà un grande prezzo e molto sangue sporcherà le feconde terre bagnate dal sacro fiume Nilo, ma l’amore per la propria patria e il grande spirito di sacrificio permetteranno ad Ahmose di restituire il trono di Tebe alle grandi stirpi dei faraoni.

La battaglia di Tebe è un romanzo storico e racconta fatti veramente accaduti. Ahmose I fu un grande faraone che riuscì a restituire l’Egitto al suo popolo scacciando definitivamente il re Hyksos Apofis e i suoi seguaci. Nagib Mahfuz, con vera maestria, ricostruisce i fatti in un modo sorprendente riuscendo a trasmettere con le proprie parole le emozioni e le sofferenze degli egiziani: il forte desiderio di liberare la propria terra da un popolo straniero, l’adorazione degli dei e la fiducia nel loro giovane faraone sono sensazioni quasi tangibili per il lettore. Sono convinto che l’amore dell’autore per la sua terra e le sue origini sia un ingrediente fondamentale capace di portare le parole a un livello superiore, un traguardo che molti altri scrittori di romanzi dedicati alla storia egizia non saranno mai in grado di raggiungere.

Alla narrazione storica Mahfuz affianca bellissime descrizioni di città maestose, come Tebe e Menfi, di paesaggi stupendi, di templi dedicati agli dei e del grande Nilo. Dedica molta attenzione alla descrizione della famiglia del faraone e ai loro rapporti mettendo in evidenza i sentimenti di amore e rispetto capaci di mantenerla unita nonostante le difficoltà e i sacrifici richiesti.

La battaglia di Tebe porta il lettore indietro nel tempo mostrandogli la gloria di un popolo affascinante e orgoglioso da sempre capace di suscitare emozioni. Un romanzo da leggere e che consiglio in particolare a chi ama l’antico Egitto e i suoi misteri.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>