Il dio del fiume

Il dio del fiume - Wilbur Smith

Per quanto possa ricordarmene, Il dio del fiume di Wilbur Smith è il primo romanzo “da grandi” che ho letto, ormai diversi anni fa. Diciamo pure che la mia passione per la lettura è un po’ colpa di questo libro.

Sono rimasto completamente affascinato dall’Antico Egitto, dalla magia e dall’avventura racchiuse in queste pagine e ora vorrei provare a raccontarvi perché…

Durante il regno del faraone Mamose, l’Egitto si trova ad affrontare un periodo di grave crisi, minacciato da invasori stranieri e da logoranti complotti interni. A tutto questo si aggiunge il terribile presagio di un futuro incerto per l’equilibrio del paese, causato dall’assenza di un erede maschio al trono.

Sarà Taita, eunuco al servizio del malvagio visir Intef, il narratore di questa stupenda storia. Legato da un amore puro alla figlia del visir, la nobile Lostris, farà di tutto per proteggerla e permetterle di coronare il suo sogno d’amore con Tanus, grande guerriero al servizio del faraone.

Purtroppo il destino ha in mente piani diversi per Lostris, Tanus e Taita: un matrimonio imprevisto ma inevitabile, una guerra alle porte e una fedeltà assoluta verso il faraone saranno ostacoli apparentemente invalicabili.

Sempre protetti da Taita, Lostris e Tanus si piegheranno loro malgrado al volere degli dei, i quali hanno deciso di mettere nelle loro mani il destino di un intero paese e di una civiltà che resterà affascinante e magica nei secoli futuri.

Il dio del fiume è un romanzo veramente splendido, avventuroso ed emozionante che vi porterà a scoprire i misteri e la magia di un grande popolo ormai scomparso. Ricordo che quando ho letto questo libro mi ero talmente immedesimato e affezionato ai personaggi che ero davvero dispiaciuto dopo averlo finito.

Da maestro dell’avventura qual è, Wilbur Smith ha dato vita ad un romanzo incredibile che mi sento di consigliare non solo agli amanti del genere.

Negli anni ’90 c’è stata una vera esplosione di romanzi ambientati in Egitto: ricordo che entrando in libreria era inevitabile imbattersi in qualcuno di questi e, lo ammetto, molti li ho anche letti. Nonostante questo, vi dico in tutta sincerità che Il dio del fiume è in assoluto il migliore che abbia letto e, ad oggi, è ancora tra le prime posizioni della mia personale classifica.

 


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>