Per dieci minuti

Per dieci minuti - Chiara Gamberale

Quando qualche tempo fa, ormai qualche anno fa in effetti, Alice mi ha parlato di Per dieci minuti di Chiara Gamberale, ho subito deciso di metterlo in lista, moto incuriosito dall’idea del romanzo e soprattutto convinto dall’entusiasmo con cui lei me ne parlava.

Il caso ha voluto che poche settimane fa, sullo scaffale di una libreria, ho trovato Per dieci minuti in promozione e l’ho acquistato al volo, insieme a Il condominio di cui vi ho già parlato qualche tempo fa.

Questo romanzo è una storia di fantasia basata però su fatti reali di vita vissuta direttamente dall’autrice. Chiara, protagonista del libro che con la Gamberale condivide il nome e la professione di scrittrice, è reduce da una forte delusione: di punto in bianco suo marito, la persona con cui da anni condivideva la vita, l’ha lasciata. A questo si aggiunge una delusione professionale quando la sua rubrica viene chiusa e sostituita dalla posta del cuore di una concorrente del Grande Fratello. Su consiglio della sua analista, Chiara decide di cominciare un gioco molto semplice: ogni giorno, per dieci minuti, dovrà fare qualcosa che non ha mai fatto nella sua vita; qualcosa di nuovo; qualsiasi cosa, purché non sia mai stata provata.

Il gioco dei dieci minuti è un resoconto di un’esperienza personale di Chiara Gamberale che, seppur per motivi diversi ma analoghi, ha accettato di partecipare a questo piccolo esperimento personale.

Proprio l’idea di fare qualcosa di nuovo per dieci minuti al giorno ha scatenato tutta la mia curiosità: il fatto di voler superare i propri limiti e i propri blocchi, anche per piccolissime attività, è un concetto che trovo molto interessante e stimolante. Tutti, inevitabilmente, tendiamo a porci dei paletti e dei limiti per i più svariati motivi (reali o molto spesso di nostra esclusiva fantasia). Per dieci minuti di Chiara Gamberale mostra cosa potrebbe succedere se un giorno decidessimo di fare uno sforzo e, pian piano, provassimo ad abbattere questi muri.

Non avevo mai letto un libro di Chiara Gamberale e, per quanto l’idea di fondo mi sia davvero piaciuta, non posso dire che tra noi sia scoccata la scintilla. Per dieci minuti è un libro piacevole da leggere, interessante e stimolante, perché a suo modo è capace di far riflettere il lettore sul proprio modo di affrontare la vita e le sue piccole e grandi sfide. Allo stesso tempo però, non ho molta affinità con uno stile così spinto verso l’emotività e l’introspezione: la protagonista ripete di continuo, a se stessa o agli altri, gli stessi suoi problemi e gli stessi suoi pensieri che tornano a tormentarla ogni giorno: il rapporto col marito, lo chiudo del tutto? O no? Anzi sì, però forse no…

Penso sia un discorso puramente caratteriale: non essendo abituato a questo tipo di auto-anallisi continua, ma al contrario essendo una persona piuttosto pratica e diretta nell’affrontare le cose (con i vantaggi e gli svantaggi del caso), faccio un po’ fatica a entrare in sintonia con un personaggio così lontano dal mio modo di essere.

Detto questo, Per dieci minuti di Chiara Gamberale è sicuramente un libro che consiglierò ad alcune persone che conosco perché so che potrebbero apprezzarlo moltissimo e sapranno anche trarne qualche importante stimolo.

 

Informazioni sul Libro

Titolo: Per dieci minuti
Autore: Chiara Gamberale
Editore: Feltrinelli

Anno di pubblicazione: 2015 (prima ed. originale 2013)
Leggi l’estratto qui: Amazon


Commenti

Per dieci minuti — 1 commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>