Il caso Malaussène – mi hanno mentito

Il caso Malaussène - Daniel Pennac

Ebbene sì, Daniel Pennac è tornato e ci riporta, dopo quasi vent’anni, a incontrare di nuovo la grande e caotica famiglia Malaussène. Il caso Malaussène: mi hanno mentito, segna il ritorno in libreria di questo autore dall’umorismo unico. Questo romanzo mi è stato regalato da alcuni carissimi amici per il mio ultimo compleanno e, devo dire, è stato un regalo davvero graditissimo!

Il tempo è passato anche per la famiglia Malaussène e il lettore si ritrova a Parigi in compagnia di un Benjamin invecchiato di vent’anni e di tutti i piccoli Malaussène ormai ragazzi e adulti. Non lo nego: leggendo queste pagine ho provato una certa nostalgia. Non lo avrei mai pensato.

Ritrovare Verdun, la piccola Verdun nella mia memoria fagottino urlante e sempre in braccio all’ispettore Van Thian, diventata ormai giudice affermato, fa un certo effetto. E così per tutti gli altri: Il piccolo, Maracuja, Jeremy, È un angelo, Signor Malaussène…sono tutti qui, tra le pagine di questo libro. E insieme a loro anche molti altri personaggi che hanno fatto la storia di questa fortunata serie, dalla Regina Zabo a Hadouch. Tutti, nessuno escluso.

Questa volta il il povero Malaussène è costretto dalla Regina a badare a un autore della sua casa editrice, quasi ammazzato dai famigliari poco entusiasti della pubblicazione del suo primo libro-verità. Mentre Benjamin si occupa di questo però, Parigi è sconvolta dal rapimento di George La Pietà e da una strabiliante richiesta di riscatto. Inutile dire che, come sempre, il nostro Malaussène si ritroverà presto invischiato nel caso suo malgrado.

Ammetto di aver aperto questo libro con un misto di timore ed entusiasmo. Come forse ricorderete, la lettura di Signor Malaussène non mi aveva entusiasmato e la paura di una nuova “quasi-delusione” c’era. A questo aggiungete anche che sono sempre un po’ titubante nei confronti di questi revival a distanza di anni e potete ben capire l’ansia del lettore. E invece Pennac mi ha nuovamente sorpreso, ha dato vita a una storia coinvolgente e piacevole, sempre arricchita dalla sua inconfondibile e sottile ironia.

I personaggi hanno conservato la loro personalità distintiva e dissacrante che tuttavia è stata approfondita e arricchita dai vent’anni trascorsi lontani dalle pagine dei libri. Questa, probabilmente, è stata l’idea vincente: non un nuovo romanzo di Malaussène anni 90, ma un vero e proprio ritorno in grande stile ambientato ai nostri giorni, con protagonisti più maturi.

Pennac ha inserito nell’ambientazione molti riferimenti ai recenti fatti di cronaca, in modo particolare quelli legati al terrorismo. Anche questo, nella sua tristezza, dà al lettore la sensazione di avere tra le mani un romanzo attuale, nuovo, popolato però dalle sue vecchie conoscenze.

Il caso Malaussène segna un grande ritorno e, come chiaramente si deduce dal finale del libo e dalla scritta “Continua…” nell’ultima pagina, con buone probabilità sentiremo presto parlare nuovamente di Malaussène e della sua incasinatissima famiglia. Non resta che attendere.

 

Informazioni sul Libro

Titolo: Il caso Malaussène: mi hanno mentito
Autore: Daniel Pennac
Traduttore: Yasmina Mélaouah
Editore: Feltrinelli

Anno di pubblicazione: 2017 (prima ed. originale 2017)
Leggi l’estratto qui: Amazon


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>