Dente per dente

Dente per dente - Francesco Muzzopappa

Torno da voi per parlarvi del nuovo libro di Francesco Muzzopappa che ho avuto il grande piacere di leggere in anteprima e per questo ringrazio moltissimo Fazi Editore. Ho scoperto Muzzopappa grazie a un azzeccatissimo suggerimento di Claudia, la mia socia in Stagioni nel Piatto che ha avuto l’ardire e la lungimiranza di consigliarmi Una posizione scomoda e, così facendo, aprirmi un mondo.

Poco dopo è stata la volta di Affari di famiglia, il secondo libro di questo autore: di entrambi trovate le recensioni sul blog (entrambi consigliatissimi tra l’altro).

Come ho già avuto modo di dirvi, mi trovo molto in sintonia con l’ironia pungente e a tratti dissacrante di Muzzopappa, qualità che si conferma anche in questo suo terzo romanzo.

La trama è semplice: Leo, un giovanotto dal carattere mite e con due dita mancanti, è felicemente fidanzato con Andrea, una ragazza cattolica che di fare sesso proprio non ne vuole sapere. O almeno, di questo Leo ne è convinto fino a che non la trova in inequivocabile compagnia di un giovane modello svedese. Da quel giorno decide di attuare un piano di vendetta spietato: ripercorrendo i Dieci Comandamenti a lei tanto cari, si vendicherà con Dio, con Andrea e con quella sua odiosa famiglia.

Come i romanzi precedenti, anche Dente per dente è caratterizzato da un senso dell’umorismo che trovo particolarmente vincente. Sebbene questo romanzo non raggiunge i livelli di ilarità dei due precedenti, tengono banco frecciatine di spietata satira pronte a colpire ignari (ma meritevoli) bersagli: dall’ipocrisia di chi si professa convinto cattolico e poi guida i movimenti omofobici e razzisti, passando per la discutibile arte moderna (su su, che lo abbiamo pensato tutti che alcune cose sono improponibili) per poi chiudere con una sventagliata di proiettili dedicati alla letteratura trash – che porta sul mercato opere copia-incolla dalla qualità agghiacciante – e a molto altro.

L’umorismo di Dente per dente è a mio parere un po’ più cupo di quello dei due romanzi precedenti, ma è la conferma di uno stile narrativo e di un’ironia con cui mi trovo davvero a mio agio. Molto molto carine anche le “cinque pagine di scuse” che vanno a chiudere il romanzo, una simpatica e apprezzatissima chiusura.

Detto questo, prima di terminare, ho da aggiungere una parola…ma. Ebbene sì, c’è un ma. Per la prima volta in tre romanzi, ho un ma. Sia chiaro, un piccolo ma. Ho trovato l’idea di ripercorrere i Dieci Comandamenti a fini vendicativi davvero molto originale e curiosa: il desiderio di un ragazzo ferito di vendicarsi con Dio per aver guardato senza far nulla i tradimenti di Andrea, con una ragazza che forse non lo ha mai amato davvero e con la sua arrogante e antipatica famiglia viene scandito da un percorso i dieci atti ben definito.

Ciò che forse manca un po’ è la reale percezione dello sfrenato cattolicesimo di Andrea e famiglia: viene detto e ripetuto più volte nel romanzo ma mi è mancata una tangibile sensazione di questo legame con la religione che avrebbe reso la vendetta ancora più terribile. Probabilmente su questo aspetto valeva la pena spingere un po’ di più, ma diciamoci la verità, parliamo di dettagli.

Domani, 22 giugno, Dente per dente sarà disponibile per tutti: se non lo avete già fatto, approfittatene per recuperare tutti e tre i romanzi di questo autore, che meritano. Meritano sul serio.

 

Informazioni sul Libro

Titolo: Dente per dente
Autore: Francesco Muzzopappa
Editore: Fazi Editore
Anno di pubblicazione: 2017
Leggi l’estratto qui: Amazon

 


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>