Affari di famiglia

Affari di famiglia - Francesco Muzzopappa

Finalmente posso parlarvi di questo libro! E dico finalmente perché dopo aver letto Una posizione scomoda, ho cercato Affari di famiglia di Francesco Muzzopappa in ogni libreria in cui ho messo piede e sempre senza successo. Perché certo, per l’ultimo libro della serie soft-erotica Frustami c’è sempre spazio sugli scaffali e nelle vetrine, ma per romanzi più originali e, soprattutto, più belli no.

Detto ciò, con Affari di famiglia, Muzzopappa conferma l’ironia che lo ha contraddistinto nel primo romanzo e che mi aveva del tutto conquistato. Protagonista della storia è la contessa Maria Vittoria dal Pozzo della Cisterna, una degli ultimi discendenti di una nobile casata torinese oggi in declino. Dopo di lei solo il figlio Emanuele o, come ama chiamarlo lei, il cretino.

Mentre la contessa vede la sua casata andare in malora, in buona parte anche per merito del suddetto cretino, gli avvenimenti sembrano accanirsi su di lei: prosperose fidanzate arraffone, svendita di beni e immobili per sanare le casse di famiglia, giornate di sacrifici e privazioni con colazioni a base di Gocciole e, persino, un rapimento!

Muzzopappa ha creato un personaggio divertente per i suoi contrasti, una contessa abituata al lusso e al benessere costretta a vivere in modo più morigerato, ma non per questo disposta a darsi per vinta: tra una Gocciola e una coppetta di gelato del discount, la contessa dal Pozzo della Cisterna farà di tutto per riportare la gloria sulla sua casata, cercando di limitare i danni provocati dal figlio Emanuele che sembra proprio non capire la situazione. Sarcastica, snob e piacevolmente cinica, la contessa Maria Vittoria racconta in prima persona gli avvenimenti con uno stile assolutamente unico.

Il romanzo è scritto per divertire il lettore e, devo dire, ci riesce benissimo. La storia scorre piacevole e coinvolgente nella sua leggerezza facendo ridere e sorridere. I miei viaggi in treno in compagnia della contessa sono stati tra i migliori degli ultimi tempi e, come già successo con Fabio e la sua Posizione scomoda, chiudere l’ultima pagina è stato un dispiacere, perché alle storie belle ci si affeziona.

Far ridere con le pagine di un libro non è cosa banale e, sebbene umorismo e ironia siano personali e diversi in ciascuno, posso affermare di aver trovato in Muzzopappa un compagno di risate letterarie.

Ai più esigenti, a quelli che un libro che fa ridere proprio no, potrei dire che nel romanzo non mancano chiari riferimenti satirici alla società attuale, a quei festival del trash che qualcuno chiama programmi TV, alla nobiltà e ai vip (o aspiranti tali) di oggi la cui preoccupazione principale è apparire sulle copertine delle riviste di gossip e ancora bla bla bla…ma, dopotutto, chissenefrega? Affari di famiglia di Francesco Muzzopappa è una storia che mi ha fatto ridere e divertire, con intelligente ironia e con uno sguardo sarcastico alla società nella quale viviamo. E molte volte nella vita questo è tutto quello che serve: una sana e genuina risata.

Vi invito a fare la conoscenza di questo autore e dei suoi fantastici personaggi, mentre io resto in attesa di avere tra le mani il suo nuovo romanzo.

 

Informazioni sul Libro

Titolo: Affari di famiglia
Autore: Francesco Muzzopappa
Editore: Fazi Editore
Anno di pubblicazione: 2014
Leggi l’estratto qui: Amazon


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>