Signor Malaussène

Signor Malaussène - Daniel Pennac

Eccomi di ritorno! Le vacanze sono finite e ho un paio di libri di cui parlarvi, a cominciare da Signor Malaussène di Daniel Pennac, quarto romanzo del ciclo omonimo. Ho letto questo libro subito dopo aver terminato il saggio Come un romanzo, forte dell’entusiasmo che mi aveva suscitato, ma devo ammettere che questo romanzo mi ha convinto meno dei precedenti.

Un nuovo membro della famiglia Malaussène è in arrivo: Julie e Benjamin sono in dolce attesa e il povero Malaussène è ufficialmente nel panico: sarà presto papà e la cosa lo spaventa. Mentre lui cerca di accettare l’idea e di farsi forza per accogliere adeguatamente il nascituro, i drammi si consumano tutto intorno: alcune prostitute vengono rapite, torturate e brutalmente uccise. Gervaise, coraggiosa suora, ha deciso di proteggerle a ogni costo anche se questo significa diventare poliziotta e mettere a rischio la propria vita. Chi è il misterioso assassino? E perché lo fa? Ma soprattutto, riuscirà Benjamin Malaussène a tenersi fuori dai guai per una volta?

Come anticipato, Signor Malaussène mi ha coinvolto meno dei romanzi precedenti e in particolar modo de La prosivendola, a mio parere il migliore libro della serie. La storia alterna momenti drammatici e coinvolgenti a parti un po’ più dispersive e forse anche più lunghe del necessario.

In questo romanzo molti dei personaggi incontrati in passato, vivi o morti che siano, vengono ricordati, alcuni con una semplice apparizione mentre altri – i più importanti, quelli che la storia l’hanno scritta – vengono in un certo senso celebrati. Ritrovarli tutti è sicuramente uno degli aspetti migliori del libro, così come lo è la parte di indagini, questa volta caratterizzata da uno stile più macabro di quello a cui Pennac mi aveva abituato.

Tutto il tema dell’attesa del figlio viene sviluppato in modo molto introspettivo da parte di Benjamin e questo, se per certi versi può risultare corretto e persino dovuto a un personaggio di tal calibro, allo stesso tempo riduce un altro aspetto caratteristico di questo ciclo di libri: l’ingombrante presenza della famiglia Malaussène, che questa volta mi è sembrata sotto tono. Diciamo pure che ho sentito nostalgia di tutte quelle piccole e grandi assurdità che tanto avevano colorito i romanzi precedenti.

Consigliato a chi ha già letto i tre romanzi precedenti e non può fare a meno della compagnia di questa bizzarra e variegata famiglia allargata.

 

Informazioni sul Libro

Titolo: Signor Malaussène (or. Monsieur Malaussène)
Autore: Daniel Pennac
Traduttore: Yasmina Mélaouah
Editore: Feltrinelli

Anno di pubblicazione: 2014 (prima ed. originale 1995)
Leggi l’estratto qui: Amazon


Commenti

Signor Malaussène — 3 commenti

  1. Ciao, stavo cercando le recensioni su questo libro e sono capitata qua. Tu sei stato molto clemente con il giudizio, io ho letto una ventina di pagine e penso che fa letteralmente da cagare. Lo ho trovato in un mercatino delle pulci a 3 € e lo leggo solo perchè ho speso soldi.
    Non conoscevo l’autore, questo è il primo libro di lui che leggo.
    Tanti saluti, Lisa.

    • Ciao Lisa, non è il mio romanzo preferito di Pennac in effetti… altri suoi libri li ho trovati molto più carini. Va detto però che fa parte di una serie e prima ce ne sono altri tre, leggerli in ordine secondo me è meglio. Per quanto mi riguarda non sono dell’idea che un libro vada finito per forza, se proprio non ti piace lascialo da parte, magari potresti riprenderlo più avanti o regalarlo e passare al prossimo. :) Buone letture!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>