Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde

Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde - Robert Louis Stevenson

Stasera vi parlo del celebre romanzo di Robert Louis Stevenson, probabilmente il suo più famoso lavoro: Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde, pubblicato nel 1886.

Un libro che porta alla mente di tutti l’immagine di un uomo diviso tra due personalità opposte, un classico della letteratura che, come altri prima di lui, ha dato vita a un personaggio immortale, destinato a restare nella storia.

Londra, XIX secolo. Le passeggiate dell’avvocato Utterson e del signor Enfield, suo amico e cugino, sono un appuntamento fisso, una sana e piacevole abitudine alla quale i due non rinuncerebbero per nessun motivo. Proprio durante una di queste passeggiate, si ritrovano a passare di fronte a una misteriosa casa che rievoca nel signor Enfield un terribile ricordo: una bambina brutalmente picchiata proprio in questa stradina da un certo signor Hyde. Un uomo dall’aspetto che incute disgusto e terrore e provoca in chi lo guarda uno strano e incontrollabile senso di disagio. Quel nome non è nuovo per Utterson: Hyde è infatti l’unico beneficiario delle ricchezze del suo caro amico Jekyll. Ma chi è questo misterioso signor Hyde? E cosa ha a che fare un essere tanto crudele con il caro e gentile dottor Jekyll? La curiosità spingerà Utterson a intraprendere un’indagine che porterà alla luce innominabili e tremendi segreti.

Tutti conosciamo il dottor Jekyll, probabilmente uno dei personaggi letterari più famosi degli ultimi due secoli. Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde è sicuramente un capolavoro del genere, un romanzo horror curato nel più piccolo dettaglio, caratterizzato da una narrazione veloce, ma allo stesso tempo capace di irretire il lettore. L’intero racconto è intriso di un’atmosfera carica di angoscia e di inquetudine; la scelta dell’autore di mantenere un velo di mistero sugli anni esatti neli quali si svolgono i fatti narrati, rende ancora più intense queste sensazioni. Come per Dracula di Bram Stoker o Frankestein di Mary Shelley, anche questo romanzo non rappresenta il genere horror per come siamo ormai abituati a intenderlo. Stevenson ha dato vita a un personaggio in perenne conflitto con se stesso, desideroso di spezzare le catene della correttezza che da sempre lo tengono legato a uno stile di vita moderato e incapace di dare vera soddisfazione ai suoi più profondi desideri.

Il dottor Jekyll cerca di allentare questo legame, desidera dare libero sfogo alle sue fantasie più nascoste per sentirsi appagato, ma come spesso accade, ciò che inizia come un timido tentativo, come una piccola prova fatta quasi per gioco, prende rapidamente il sopravvento sulla volontà arrivando a soggiogarla e ad annientarla. Anche il mezzo scelto da Stevenson rafforza in qualche modo questo concetto: una droga, capace di liberare le parti di sé più profonde.

Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde è senza dubbio un romanzo stupendo, avvincente e assolutamente imperdibile. Io lo avevo letto qualche anno fa, ma ho deciso di rileggerlo perché si tratta senza dubbio di un capolavoro del genere e probabilmente del più grande lavoro di Robert Louis Stevenson.

Consiglio davvero a tutti di leggerlo perché è uno di quei libri per il quale mi sento di dire non può non essere letto almeno una volta nella vita, una frase che non amo molto, ma per questa volta farò un’eccezione.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>