La leggenda di Sleepy Hollow

La leggenda di Sleepy Hollow - Washington Irving

La prima recensione del 2016 è dedicata a un racconto fantastico molto celebre, soprattutto per via delle trasposizioni cinematografiche che ne sono state tratte. Sto parlando di La leggenda di Sleepy Hollow di Washington Irving, la famosa storia del cavaliere senza testa.

Sul finire del ‘700, Ichabod Crane, bizzarro maestro scolastico, si reca nella cittadina di Terrytown, colonia olandese molto vicina a una valle nota col nome di Sleepy Hollow per via del sua caratteristica atmosfera tranquilla e silenziosa. Crane, innamorato della giovane Kathrina Van Tassel, cerca in tutti i modi di ottenere i suoi favori suscitando l’ira di Van Brunt, anch’egli innamorato della giovane. Ichabod dovrà guardarsi le spalle non solo dall’irascibile Van Brunt, ma anche da un misterioso e inquietante cavaliere fantasma che, nel buio della notte, percorre in lungo e in largo la valle in sella al suo destriero in cerca della testa perduta durante una lontana battaglia.

La leggenda di Sleepy Hollow è famoso soprattutto per le numerose trasposizioni cinematografiche tra cui il film del 1999 Il mistero di Sleepy Hollow diretto da Tim Burton con Johnny Depp nei panni di Crane e che, lo ammetto, ha suscitato la mia curiosità nei confronti del libro stesso. La vera sorpresa di questo racconto è la totale lontananza dalla storia che siamo abituati a vedere al cinema, cupa e spaventosa: il racconto scritto da Irving si gioca tutto sull’ironia.

La leggenda di Sleepy Hollow non pone in nessun momento il lettore in uno stato d’animo di spavento, ma lo coinvolge nelle disavventure di un maestro decisamente improbabile e nei suoi tentativi di ottenere le attenzioni della giovane Kathrina, figlia di un colono olandese. I suoi sogni di gloria e benessere – a spese della giovane ereditiera chiaramente – e la rivalità improbabile con Van Brunt, suo opposto in tutto e per tutto, sono la spina dorsale della storia. Uno degli aspetti più curiosi della storia è il ritratto della piccola colonia del tardo XVIII secolo, con i suoi usi e costumi e le sue superstizioni che oggi, a noi, possono sembrare quasi ridicole.

Un racconto leggero e di sicuro piacevole ma che, tutto sommato, non mi ha entusiasmato più di tanto forse proprio per via della totale discordanza dal genere cinematografico. Una lettura che consiglio a chi desidera distrarsi qualche ora in compagnia di un classico della letteratura poco impegnativo.

 

Informazioni sul Libro

Titolo: La leggenda di Sleepy Hollow (or. The Legend of Sleepy Hollow)
Autore: Washington Irving
Traduttore: Paola D’Accardi
Editore: Dragomanni

Anno di pubblicazione: 2015 (prima ed. 1820)
Leggi l’estratto qui: Amazon


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>