Canto di Natale

Canto di Natale - Charles Dickens

Probabilmente uno dei più classici racconti natalizi, il Canto di Natale di Charles Dickens è un bellissimo romanzo che racchiude in sé tutto lo spirito di questa magica festa.

Nel mio caso è stato un gradito regalo di Nalate che ho letto subito, valeva la pena sfruttare l’atmosfera natalizia che ancora mi circondava!

So benissimo che il Canto di Natale è un romanzo famosissimo e che probabilmente tutti ne conoscete la trama. In ogni caso concedetemi qualche riga per rinfrescare un po’ la memoria di tutti.

Protagonista del racconto è Ebenezer Scrooge, un uomo tanto ricco quanto egoista. L’unico suo interesse è accumulare ricchezza e niente al mondo riesce a distogliere la sua mente da questo pensiero, nemmeno l’avvicinarsi del giorno di Natale.

Tutto cambia quando la notte di Natale, Scrooge riceve una visita da parte dello spettro di Jacob Marley, il suo defunto socio in affari, e di altri tre fantasmi: lo Spirito dei Natali passati, lo Spirito del Natale presente e lo Spirito dei Natali futuri. Saranno loro a mostrare ad un terrorizzato Scrooge ciò di cui egoismo e cattiveria lo hanno privato: lo metteranno di fronte alla gabbia di solitudine in cui si è pian piano rinchiuso e gli mostreranno quale destino aspetta l’uomo che è diventato.

Canto di Natale è uno stupendo racconto di fantasia che racchiude in poche pagine tutto lo spirito e la magia del Natale e il suo significato più profondo.

Se per caso non l’aveste ancora fatto, leggetelo, magari proprio il prossimo Natale. Sono sicuro che facendolo sarete travolti dalla vera atmosfera natalizia e riuscirete ad apprezzare un po’ di più il Natale per ciò che è veramente: una festa magica in cui, come si dice, tutti sono un po’ più buoni.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>