Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

Il più grande uomo scimmia del pleistocene - Roy Lewis

Lo ammetto, quando mi hanno consigliato di leggere questo libro la mia reazione è stata “Prego?! Il più grande uomo scimmia del Pleistocene? E che roba è?!”. Ma, ad essere completamente sinceri, era basata solo sull’accoppiata titolo-copertina, come spesso succede quando ci si trova di fronte a centinaia di libri sugli scaffali. Alla fine mi sono lasciato convincere: in fondo si trattava solo di 180 pagine ed inoltre mi era stato venduto come molto divertente…

A riprova del fatto che bisogna conoscere per giudicare ora sono io che lo consiglio a voi. Il più grande uomo scimmia del Pleistocene, scritto da Roy Lewis nel 1960, racconta la storia di una famiglia di uomini primitivi alle prese con le prime scoperte che hanno permesso all’uomo di civilizzarsi.

Il narratore della storia è Ernest, uno dei figli, che porta il lettore a conoscere la sua famiglia, i suoi usi e i suoi problemi. Ciò che rende questo libro veramente unico è la comicità derivata dal fatto che tutti i personaggi ragionano e parlano come se sapessero cosa l’evoluzione riserverà all’uomo. Ecco quindi che non mancheranno scontri tra Edward, il padre lungimirante di Ernest, che passa le giornate a pensare a come l’uomo potrà finalmente uscire dal Pleistocene, e lo zio Vania, convinto fino al midollo che l’uomo non debba assolutamente abbandonare gli alberi, che il fuoco sia un terribile nemico, che il cibo vada consumato rigorosamente crudo e che tutta questa corsa all’evoluzione sarà la rovina della specie.

Tra tentativi di evoluzione falliti, casuali scoperte, litigi furibondi e amori ancor più accesi, vi affezionerete a questa famiglia…dell’età della pietra!

Si tratta di una lettura piacevole, adatta più che mai a chiunque voglia passare qualche ora rilassandosi e vedrete che leggendolo non potrete fare a meno di farvi scappare qualche sorriso.

Al solito, aspetto i vostri commenti!


Commenti

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene — 4 commenti

  1. Grazie, ero in panico in biblioteca e cercando a caso sul pc a portata di mano mi sono imbattuta in questa pagina: come dice Terry Pratchett, uno dei migliori libri degli ultimi 500’000 anni. :-)

    • Ciao,
      è un libro davvero molto carino: per molto tempo ho visto gente in metropolitana ridere da sola leggendolo e devo dire che si è rivelato una bella sorpresa. Sono contento ti sia piaciuto :)
      A presto!
      Fabio

  2. Finito ieri di leggerlo… veramente carino!
    Leggero, rilassante e fa sorridere il modo anacronistico in cui parlano e si comportano alcuni dei personaggi!
    Pur ambientato nel pleistocene non si manca di riconoscere nei personaggi dell’orda i diversi tipi di pensiero che caratterizzano ancora oggi tutti noi (un esempio: diffondere la scoperta ber il bene dell’umanità o ricavarne profitto?)
    Divertente ma non banale!
    Piccolo e leggero è anche comodo per chi, come me, pendola. Consigliato =)

    • Ciao Lisa,
      mi fa piacere che anche tu l’abbia apprezzato! Per me è stata proprio una scoperta…mai avrei pensato di prenderlo senza il suggerimento di amici e invece…un libro veramente simpatico e, come dici tu, facilmente “pendolabile”.
      A presto!
      Fabio

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>