Sebastiano Vassalli candidato al Premio Nobel 2015

Sebastiano Vassalli

Sebastiano Vassalli è ufficialmente candidato al Premio Nobel per la Letteratura del 2015. Da ieri questa notizia sta facendo il giro del web e dei social network e, devo ammettere, è una cosa che mi fa davvero molto piacere. Nonostante non abbia mai prestato una grande attenzione a questi premi, la notizia mi ha emozionato e questo, a dire la verità, mi ha in parte sorpreso.

In tutti questi anni da lettore, ho letto solamente un romanzo di Sebastiano Vassalli, La chimera, e mi è rimasto nel cuore. Una storia emozionante, una ricostruzione storica precisa e cruda di uno dei periodi più bui dell’umanità, quello della caccia alle streghe. Un romanzo che ho letto ormai diversi anni fa, durante i primi anni delle superiori e per questo devo ringraziare una professoressa che ha avuto la lungimiranza e l’apertura mentale necessarie per abbattere il muro dei soliti noti, dei romanzi classici che anno dopo anno, in un ciclo imperturbabile e immutabile, vengono rifilati a studenti di ogni età e di ogni città. Tra I Malavoglia e I Promessi Sposi, lei ha avuto l’intelligenza di inserire alcuni romanzi moderni, alcune storie stupende, come quella scritta da Vassalli.

Forse è proprio per questo motivo che scoprire della sua candidatura al Nobel mi ha riempito di emozione e orgoglio. Sapere che questa volta a rappresentare l’Italia al più prestigioso premio letterario ci sarà un autore che conosco, uno scrittore capace di dare vita a storie alla portata di tutti, di adulti ma anche di ragazzi, un maestro della narrativa che con le sue parole e con un solo romanzo ha saputo conquistarmi.

Se non lo avete mai fatto, vi consiglio di leggere La chimera e sono certo che vi entrerà nel cuore. Tra gli altri suoi romanzi vi segnalo anche alcuni titoli che mi sono stati suggeriti ieri sulla pagina Facebook: Marco e Mattio (1992) e La notte della cometa, il romanzo di Dino Campagna (1984).

Ora non ci resta che aspettare pazienti e scoprire se Sebastiano Vassalli vincerà il prestigioso premio per questo 2015.


Commenti

Sebastiano Vassalli candidato al Premio Nobel 2015 — 2 commenti

    • Hai ragione, La chimera è un libro piuttosto forte per i temi trattati, perché si parla di una ragazzina e perché l’Inquisizione, come tutti sanno, era spietata. Nonostante questo io l’ho adorato, mi ha molto emozionato. Proverò a leggere anche quello che hai indicato però!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>