J.K.Rowling e il nuovo romanzo giallo. Quando l’autore conta.

J K Rowling

Oggi mi è capitato di leggere su diversi siti la notizia del nuovo libro di J.K Rowling: sotto lo pseudonimo di Robert Galbraith, l’autrice di Harry Potter ha scritto un nuovo romanzo giallo. Un romanzo d’esordio passato quasi inosservato fino a che…

Probabilmente a causa delle poche vendite, sembra circa 1,500 copie in tre mesi, la celebre autrice ha deciso di svelarsi e dire al grande pubblico chi si cela sotto le mentite spoglie di Mr Galbraith. Risultato? Milioni di copie vendute in appena una mattinata.

Della serie a volte ritornano, avevo proprio sollevato la questione qualche settimana fa nel post Famoso è bello? chiedendo se secondo voi la fama dell’autore, il suo nome, fossero garanzia della bontà di un lavoro, se vale sempre la pena comprare a scatola chiusa un libro solo perché è stato scritto dal grande e famoso Autore.

Che dire, sembra proprio di sì. Se ne valga o meno la pena e se sia giusto farlo non è dato saperlo. Certo è che se basta che J.K. Rowling decida di prendersi la paternità di un libro per portare le vendite da poco più di un migliaio di copie a (ora, non guardiamo l’unità tanto direi che è abbastanza ininfluente) più o meno 7 milioni e mezzo in una sola mattina, è un dato veramente significativo!

A questo punto mi vien proprio da dire che non sono affatto poche le persone che di fronte a una rivelazione di tal portata si lanciano all’acquisto compulsivo come se non ci fosse un domani…ma mi chiedo: questo libro non è bello tanto quanto lo era nei tre mesi di gloria del bistrattato Robert Galbraith? Cosa cambia se lo ha scritto J.K. Rowling?

A onor del vero, sembra che la critica lo abbia apprezzato anche prima del grande annuncio e sembra che Robert sia già intenzionato a continuare la sua luminosa carriera con un seguito. Staremo a vedere!


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>