Lista dei libri da leggere assolutamente

Ciao a tutti!

Qui trovate la lista dei libri che assolutamente vorrei riuscire a leggere…prima o poi! Alcuni li ho già letti e per questi, un po’ alla volta, pubblicherò le recensioni. Non si tratta di una lista di libri che tutti dovrebbero leggere assolutamente, ma è un elenco che ho costruito pian piano e contiene romanzi e saggi che mi sono stati consigliati, di cui mi hanno parlato con toni entusiasti e che, informandomi, ho deciso che vorrei proprio riuscire a leggere. Per questo motivo le recensioni che troverete mano a mano ai relativi link non saranno per forza positive: a volte, purtroppo, una lettura può anche non soddisfare le aspettative.

Ovviamente questa lista è in perenne mutamento e aggiornamento e aspetta anche i vostri consigli: quindi fatemi sapere se ci sono libri che ho tralasciato, ma che vanno assolutamente inseriti! Questa è solo una piccola selezione di libri, ma ne ho letti e ne leggerò molti altri e di tutti pubblicherò la recensione sul blog aspettando il vostro parere.

Avete già letto qualcuno di questi libri? Vi sono piaciuti?

Nel blog trovate molte altre recensioni di libri che non appartengono a questa lista e che vale comunque la pena leggere: fate un giro!

Aspetto i vostri commenti!

Fabio

La lista dei miei imperdibili

Allende, Isabel – La casa degli spiriti
Anonimo – Le mille e una notte
Baum, Frank – Il mago di Oz
Bryson, Bill – Breve storia di (quasi) tutto
Christie, Agatha – Dieci piccoli indiani
Coelho, Paulo – Lo Zahir
Coelho, Paulo – 11 minuti
Conrad, Joseph – Cuore di tenebra
Dahl, Roald – La fabbrica di cioccolato
Darwin, Charles – L’origine delle specie
Dostoevskij, Fëdor – Delitto e castigo
Dostoevskij, Fëdor – L’idiota
Dumas, Alexandre – I tre moschettieri
Dumas, Alexandre – Il conte di Montecristo
Durrell, Gerald – La mia famiglia e altri animali
Eco, Umberto – Il nome della rosa
Ende, Michael – La storia infinita
Enders, Giulia – L’intestino felice
Flaubert, Gustave – Madame Bovary
Follett, Ken – I pilastri della terra
Fossey, Dian – Gorilla nella nebbia
Frank, Anna – Diario
Garcìa Màrquez, Gabriel – Cronaca di una morte annunciata
Golding, William – Il signore delle mosche
Harris, Thomas – Il silenzio degli innocenti
Hawthorne, Nathaniel – La lettera scarlatta
Hesse, Herman – Siddhartha
Hugo, Victor – Notre-Dame de Paris
King, Stephen – IT
King, Stephen – Misery
King, Stephen – Shining
Mandela, Nelson – Lungo cammino verso la libertà
Mandela, Nelson – Le mie fiabe africane
Mann, Thomas – La montagna incantata
Mann, Thomas – La morte a Venezia
Manzoni, Alessandro – I promessi sposi
Melville, Herman – Moby Dick
Omero – Odissea
Orwell, George – 1984
Orwell, George – La fattoria degli animali
Shelley, Mary – Frankestein
Stendhal – La Certosa di Parma
Stevenson, Robert Louis – Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde
Stevenson, Robert Louis – L’isola del tesoro
Stockett, Kathryn – The Help
Stoker, Bram – Dracula
Swift, Jonathan – I viaggi di Gulliver
Tolkien, J.R.R. – Il signore degli anelli
Tolkien. J.R.R. – Lo Hobbit
Tolstoj, Lev – Anna Karenina
Tolstoj, Lev – Guerra e pace
Walker, Alice – Il colore viola
Wilde, Oscar – Il ritratto di Dorian Gray
Vassalli, Sebastiano – La chimera
Verne, Jules – Viaggio al centro della Terra
Verne, Jules – Il giro del mondo in 80 giorni
Verne, Jules – Ventimila leghe sotto i mari
Yousafzai, Malala – Io sono Malala


Commenti

Lista dei libri da leggere assolutamente — 105 commenti

  1. Ciao, vedo che abbiamo gusti di libri molto affini. Anche io ne ho molti in lista, e molti sono dei tuoi (come Notre Dame da Paris o Lo Zahir, ad esempio).

    Tra quelli che tu non hai letto, mi sento di sconsigliarti 11 minuti. Finora l’unico degno di nota di Coehlo è L’alchimista, e quello davvero, te lo consiglio col cuore in mano. è in assoluto il mio libro preferito e non credo che smetterò mai di elogiarlo. Infonde positività, ti fa credere che tutto è possibile e ti insegna a credere in te. Anche se la trama è molto semplice (il viaggio di un pastore), l’insegnamento che ha è immenso.

    Mi sono piaciuti anche Il piccolo principe, L’insostenibile leggerezza dell’essere (ma un po’ triste) e Giro di vite. Quest’ultimo è geniale e ti lascia completamente di sasso.

    Non mi è piaciuto Moby Dick, è stata un’impresa finirlo. E nemmeno Siddartha. Mi aspettavo qualcosa di più comprensibile, non mi ha lasciato granché.

    Prenderò spunto dalle tue recensioni per i libri che ancora non ho letto =)
    Ciaoo

  2. Ho letto una gran parte dei libri indicati ma sono anche molto vecchia,tanto per intenderci quarta età,e sono sempre stata una lettrice.Mi pare di non aver visto nella lista 2 libri che per me sono fondamentali:Il Gattopardo e Vita e Destino di Vassilj Grossman.Ancora mi pare di non aver visto Karen Blixen.

    • ….ma Marcella Caudarella la professoressa!?!…MICA MI LASCEREBBE LA MAIL CHE ANCHE IO VORREI CHIEDERLE QUALCHE CONSIGLIO SU QUALCHE NUOVO LIBRO DA LEGGERE…per parte mia, mi pare manchino tanti testi di teologia ai quali non potrei rinunciare partendo per un lungo viaggio. Almeno il Romano Guardini, Delle lettere del lago di Como, diedrich Bonhoeffer di sequela…ma forse più che letteratura è teologia…comunque sia per me fondamentale…un grande ABBRACCIO! LUIGI BARTOLOMEI

  3. Ciao! Ho rubato dalla tua lista qualche spunto per le letture future, e in cambio vorrei consigliartene alcune, tra quelle che nella mia vita sono state le più significative:
    -Cecità di José Saramago
    -Lolita di Vladimir Nabokov
    -Il profumo di Patrick Süskind
    -Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar
    -Storia di un corpo di Daniel Pennac
    -La donna giusta di Sandor Marai
    -Doctor Faustus di Thomas Mann
    -Sostiene Pereira di Antonio Tabucchi
    -Ogni mattina a Jenin di Susan Abulhawa
    -La coscienza di Zeno, Italo Svevo

    Basta, mi fermo al decimo per fare cifra tonda. Non so se hai già letto o recensito alcuni di questi titoli, non ho controllato nel sito. Comunque grazie per il tuo lavoro e buona lettura!

    • Ciao Fabiola! In effetti no, non ho ancora letto i libri che mi hai segnalato quindi ti ringrazio molto per il consiglio e per i complimenti! :) ovviamente sono curioso di avere il tuo parere sulle letture che hai preso dalla mia lista quindi se ti va ripassa a dirmi com’è andata dopo averli letti!
      A presto e buone letture!
      Fabio

      • Certo, molto volentieri!
        Per ora di questa lista ho letto La lettera Scarlatta di Nathaniel Hawthorne. Ho letto la tua recensione e ho visto che a te non ha convinto appieno, a me invece è piaciuto molto, anche se concordo con te sul fatto che la trama, di per sé, non è molto avvincente e di fatto non accade quasi nulla. Lo scavo psicologico però è magistrale e nel complesso l’ho apprezzato davvero molto, tant’è che l’ho letto in un paio di sere. Penso che sia semplicemente una questione di gusti e di interessi. A Natale mi hanno regalato anche qualche altro libro di questa lista, che però non ho ancora letto.
        Volevo chiederti un consiglio perché, sempre leggendo la tua recensione, mi era venuta la curiosità di leggere Il colore viola di Alice Walker, ma ho avuto qualche difficoltà a trovarlo in rete. Tu per caso l’hai acquistato online o in un negozio? Nel caso sapresti indicarmi un sito? Grazie mille e buone letture!

        • Ciao Fabiola! Grazie per essere passata a dirmi il tuo parere su la lettera scarlatta, ovviamente sono d’accordo con te completamente: il gusto personale incide molto sul giudizio che diamo a un libro e, se posso dire, per fortuna che è così! Almeno abbiamo la possibilità do confrontare le idee :) Se non ricordo male io avevo preso il libro Il colore viola online sul sito Feltrinelli, hai provato a guardare li? Mi sembra sia ancora disponibile. Te lo consiglio tantissimo e ovviamente fammi sapere se lo trovi e cosa ne pensi!
          A presto e buone letture!

  4. Due libri stupendi che consiglio a tutti sono: “Olive Kitteridge” di Elizabeth Strout e “Stoner” di John Williams. Sono stati una rivelazione per me! Buona lettura

  5. Della lista ne ho letti 16. Mi permetto di consigliare “Opinioni di un clown” di Heinrich Boll, “Il mondo nuovo” di Aldous Huxley, i gialli di Paola Barbato, Fred Vargas, Lisa Gardner, i racconti delle canadesi Alice Munro e Deborah Willis, i giapponesi Murakami Haruki e Yoko Ogawa e un po’ di fantascienza (genere TROPPO sottovalutato) tipo Asimov, Herbert, Dick, McMaster Bujold, Le Guin, Simmons. Non sono mai riuscito ad apprezzare i russi e alcuni americani come Hemingway o Eggers. Ovviamente sono gusti e opinioni personali.

    • Grazie mille per tutti i suggerimenti! Per quanto riguarda la fantascienza mi sono ripromesso di darle una possibilità, ma è un genere che mi si addice poco. Lo stesso vale anche per i film…comunque tenterò di sicuro, magari proprio con uno dei titoli suggeriti.

    • Ciao a tutti. Mi permetto di consigliare i seguenti libri divorati in due settimane: il comandante alfa-CUORE DI RONDINE- LONGANESI. Spiega con storie vera la creazione del GIS. poi LA LIBERTÀ Ti rende libera scritto da Mentana; DELL AMORE E DEL DOLORE DELLE DONNE scritto da Veronesi. Ciao

    • Ciao. Mi piace molto Murakami, ho letto moltissimi suoi libri. Per quanto riguarda Yoko Ogawa, che libri mi consiglieresti? Ho provato a leggere qualcosa di Mishima ma non mi è piaciuto molto, quindi mi piacerebbe se mi consigliassi qualche libro di questa autrice che non conoscevo. :)

  6. ciao! hai stilato una lista davvero interessante! se posso vorrei consigliarti un libro che io ho avuto la possibilità di leggere durante la scuola. me ne sono innamorata e almeno una volta all’anno lo rileggo! Si tratta de “L’amico Ritrovato” di Fred Uhlman. E’ un libro di pochissime pagine e veramente veloce come lettura, ma ha una profondità nel suo messaggio veramente notevole. a mio parere uno dei più bei finali mai scritti! buona lettura!

  7. CIAO, HO APPENA FINITO DI LEGGERE ANNA KARENINA E SICCOME DOMANI HO 3ORE DI TRENO VOLEVO UN LIBRO DA INIZIARE, UN Pò PIù SOFT. LA MIA STRATEGIA è ALTERNARE UN BEL CLASSICO A QUALCOSA DI PIù LEGGERO MA COMUNQUE INTERESSANTE. COSA CONSIGLIATE?
    GRAZIE

    • Ciao Sabrina! Che generi di romanzi leggi? Io ti posso suggerire, tra le mie ultime letture, un saggio che recensirò prossimamente: “Come un romanzo” di Daniel Pennac. Come romanzi posso consigliarti un thriller “Il chirurgo” di Tess Gerritsen; “Cinque giorni in Aprile” un giallo storico di Pietro de Santis davvero molto carino con un tocco umoristico piacevolissimo che però trovi solo in ebook (non so se sei attrezzata); “Il signore delle mosche” di Golding, sempre un classico in questo caso, ma davvero bello; stesso discorso per “Frankenstein” di Mary Shelley; se apprezzi l’horror consigliatissimo “Misery” di Stephen King. Infine, due libri davvero stupendi: “Il colore viola” di Alice Walker e “Io sono Malala” di Malala Yousafzai. Ho spaziato un po’ non conoscendo i tuoi gusti. :)

      • DARò UN’OCCHIO AI LIBRI CHE MI HAI CONSIGLIATO,COMUNQUE VORREI LEGGERE QUALCOSA DELLO STILE DELLA FERRANTE L’AMICA GENIALE, ABBASTANZA SCORREVOLE E LEGGERO, CHE MI è PIACIUTO MOLTO, HO DIVORATO I 4 LIBRI IN MENO DI 2 MESI.
        ECCO UNA COSA SIMILE. COMUNQUE HO IL KINDLE 😉
        GRAZIE

        • Io purtroppo non ho ancora letto i romanzi della Ferrante, ma se hai il kindle rinnovo il mio consiglio di “Cinque giorni in Aprile” leggero, simpatico e molto scorrevole, di “Il colore viola”, leggermente più drammatico ma davvero stupendo. Volendo c’è anche “The Help” di cui ho visto solo il film, ma che è altrettanto splendido. Se ti va poi fammi sapere!

      • Ho appena letto la trama e mi attira molto, andrò a prenderlo 😉
        Comunque nel mio viaggio in treno alla fine ho divorato Umoni che odiano le donne, era li abbandonato a casa e nel giro di una settimana è andato! Comunque grazie per i consigli :)

  8. Ho scoperto Miss Dreamer, scrittrice self publisher emergente.
    Sul sito potete trovare contenuti originali e a buon prezzo, non soltanto e-book, ma anche fotografie di ottima qualità che possono poi essere stampate per essere qualsivoglia impiego.

    Leggendo la poesia con foto “La quercia smarrita” mi sono resa conto come sentissi vicine quelle parole, perché, vedendo i miei nonni invecchiare, mi sento proprio come scrive l’autrice. Credo che possa essere un importante aiuto emotivo per molti che stanno vivendo questo momento!

  9. Caro Fabio,ho apprezzato la tua iniziativa.mi permetto di suggerire la lettura delle monografie,che danno una bella inquadratura delle persone nel loro tempo e ti aiutano a capirle. Suggerisco le tre monografie di Gianni Granzotto su Carlo Magno,Annibale,Cristoforo Colombo,quella veramente splendida di Yrving Stone su Michelangelo (titolo Il tormento e l’estasi).Passando ad altri tipi di libri ho trovato interessanti “IL GIORNO DELLO SCIACALLO “e L’uomo dei ghiacci “.leggeteli e riferite le vostre impressioni.Ci sarà utile anche per comprendere i rispettivi gusti.

    • Grazie mille per i tuoi suggerimenti! In effetti si tratta di un genere che non ho molto esplorato fino a oggi, terrò con piacere presenti i tuoi consigli di lettura a riguardo. Buone letture!

  10. Ciao,
    bella lista, ne ho letti molti di quelli che consigli.
    Ho appena finito Il conte di Montecristo ed ora è davvero difficile sceglierne uno nuovo da iniziare…

    Ti propongo di aggiungere:
    LA VERSIONE DI BARNEY di Mordecai Richler.
    Un capolavoro di ironia e emozione.
    Imperdibile.

    ciao
    ciao

    • Ciao Francesca,
      in realtà questa lista è un elenco di romanzi che prima o poi vorrei leggere, ma nel blog ne trovi molti altri che consiglio (o no…) anche se non sono segnalati qui. Magari trovi qualche spunto interessante per aiutarti nella scelta!
      Grazie mille per il tuo consiglio e buone letture!
      A presto :)
      Fabio

    • Mi fa piacere che hai trovato bello qsto libro. L’ho consigliato molto ma lo vedono come un mattone…Per me è uno dei più bei libri che abbia letto. L’essenza dell’amore. L’amore per me è così..forte..infinito..immutabile..
      Stefano

  11. Ciao, volevo far una domanda non correlata ai libri.
    Per lei sarebbe possibile fare pubblicità al mio sito appena nato?
    Ho iniziato a recensire libri e non ho visitatori.
    Se non vuole o se non è possibile non è un problema, ma mi farebbe piacere.
    Scusa per il disturbo.
    Layla

  12. IO CONSIGLIO A TUTTI DI LEGGERE UN GIALLO NEL MONDO DELL’ARTE SCRITTO DA UN ESORDIENTE FABIO CALABRESE, CHE MERITA DAVVERO. LA STORIA TRAE SPUNTO DA INDAGINE REALMENTE PORTATE A TERMINE DALLO STESSO AUTORE… INOLTRE L’AUTORE DARà DONERà IL RICAVATO ALL’OSPEDALE BAMBINO GESù DI ROMA.
    VI LASCIO LA PREFAZIONE E ALTRE INFORMAZIONI!
    Il nuovo libro di Calabrese “La perfetta Religiosa” è giallo davvero ben scritto.
    E’ un libro di 175 pagine. Può essere acquistato in qualsiasi libreria e qualora non disponibile sarà consegnato in tre-quattro giorni lavorativi. È stata realizzata anche una versione ebook reperibile online su numerosi siti, tra i quali Gangemi editore, Mondadori Store, Amazon, ibs, books google, rcs libri, libroco, excalibooks e tantissimi altri.
    L’autore devolverà il ricavato della vendita del libro all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.
    Dalla prefazione di Franco Di Mare
    “Giacomo Damiani è un giovane maresciallo della Guardia di Finanza che presta servizio a Roma, impegnato nella tutela del patrimonio artistico ed archeologico. Una sera d’inverno, durante un ricevimento in un’elegante dimora del centro, è testimone di un furto di opere d’arte. La circostanza impone che se ne occupi personalmente rapportandosi con i propri superiori e con l’Autorità Giudiziaria. Il furto presenta delle anomalie, avendo per oggetto un importante dipinto del ‘600, qualche genere d’antiquariato e un paio di manoscritti di modestissimo valore commerciale, espediente – questo – che potrebbe essere stato concepito dagli autori del reato per sviare le indagini. Si sospetta fin da subito che il colpo possa essere maturato all’interno della famiglia, una complessa aggregazione di nobili decaduti e desiderosi di annullare i conti in rosso con un’importante polizza assicurativa, peraltro appena stipulata.
    Ma è una soluzione troppo facile per un giallo, che quindi “giallo” non sarebbe. Calabrese progetta allora il suo racconto facendo scendere in campo una serie di personaggi lombrosiani: il conte eponimo, l’immancabile factotum di palazzo, un antiquario, un’affascinante restauratrice, il custode di Palazzo Venezia, l’abbadessa di un monastero di clausura, ma soprattutto Matilde, una storica dell’arte che si propone di collaborare con gli inquirenti.
    La caparbietà e l’ostinazione dell’aabbadessa assumono ora tratti singolari, e Calabrese è abilissimo nel tracciarne il profilo e la risolutezza, regalando al lettore uno dei ritratti psicologici più interessanti della narrativa di genere […]
    Il giallo si conclude con un finale inaspettato, che invita alla riflessione, aperto alla fantasia e all’interpretazione del lettore.
    A Calabrese, che lavora nel mondo dell’arte, non interessa solamente creare suspense e attesa nel lettore: il suo racconto – come sottolinea Claudio Strinati, uno dei primi ad aver letto la bozza del libro – è sostenuto da un evidente, complesso lavoro di documentazione, nel tessere il ductus narrativo con tutte le implicazioni storiche, culturali, sociali e simboliche che egli ha ben saputo rendere. Fuori o dentro la finzione letteraria – in fondo – si direbbe che è questo il compito dello scrittore, ma certo sorprende l’abilità di questo autore – sostanzialmente al suo debutto – capace di un’opera di costruzione “fuor di canovaccio” e quindi anche intellettuale.
    Questo libro, che tratta di un’indagine nel mondo dell’arte, racconta anche i meccanismi simbolici su cui si regge il valore della cultura e di taluni aspetti patologici che la riguardano. La storia delle opere rubate diventa allora l’occasione per decrivere la dedizione di soprintendenti, storici dell’arte, restauratori e custodi di musei, ma anche delle forze dell’ordine, deputate alla tutela dei beni culturali. Così come si parla dell’insana bramosia di taluni collezionisti, che in fondo è quella che combatte ogni giorno Fabio Calabrese, nella sua encomiabile attività lavorativa. Il romanzo, dunque, diventa una fictional biography, una storia del proprio mestiere e delle proprie esperienze – istruttiva, senza dubbio – che trae spunto da un’operazione di recupero – questa tutt’altro che frutto di fantasia – di una serie di opere sottratte proprio alle Clarisse Cappuccine di Napoli, in quell’endroit sospeso nel tempo che diventa il teatro delle mille suggestioni del romanzo.”

  13. ciao fabio! Ho letto la tua lista e ti ho rubato qualche titolo,in cambio ti consiglio due libri che secondo me in una lista di libri da leggere devono starci per forza; il primo è il mio preferito ed è jane eyre,per me questo libro è stato illuminante,la tempesta silente nell’animo della protagonista mi ha affascinato.
    E poi il secondo è la collina dei conigli di richard adams, ho finito di leggerlo da pochi giorni,l’ho preso dallo scaffale della libreria semplicemente perchè mi attraeva “a pelle” (o a copertina in questo caso),non lessi neanche di cosa parlasse,superata la perplessità iniziale nello scoprire che parlasse letteralmente di conigli,ho finito per essere risucchiata dalla storia,una vera sorpresa,e una volta finito mi sono sentita come quando si saluta degli amici di cui si sentirà la mancanza.

  14. Ciao Fabio,
    vedo che la lista dei libri da leggere è già bella “nutrita”, non so se già altri hanno avuto modo di consigliarti questo titolo: Guida galattica per gli autostoppisti di Douglas Adams. In realtà si tratta del primo di una serie che a tratti sembra confusa e sconclusionata, assurda e divertente e che alla fine ti stupisce e fa riflettere. E’ la storia di Artur Dent e di un suo vecchio amico, Ford Prefect, che tra alieni, pianeti sconosciuti si imbatteranno nella “risposta alla domanda fondamentale della vita”..non voglio svelarti nulla (nemmeno della stravagante cuore d’oro, l’astronave a propulsione di improbabilità infinita…nome assurdo vero??!) per non guastarti quella che sarà sicuramente una piacevole e insolita lettura!
    a presto
    Silvia

    • Ciao Silvia, in effetti mi è stato molto conigliato e l’ho già letto (da qualche parte troverai anche il post). Se devo essere sincero però non mi ha entusiasmato tantissimo: a parte alcune scene davvero divertenti e il momento topico della grande risposta (e qui non facciamo spoiler) è stata una lettura carina, scorrevole e piacevole ma non indimenticabile per i miei gusti. Ho paura che sia un genere di umorismo un po’ fuori dalle mie corde…
      A presto!
      Fabio

  15. un libro che ho finito da poco di leggere è il Buio oltre la siepe di Harper Lee; devo dire che l’ho trovato fantastico, sopratutto perchè mostra come agli occhi dei bambini, con la loro innocenza e anche ingenuità, siamo tutti uguali, qualunque sia il colore della nostra pelle; dobbiamo imparare molto da questi bambini, soprattutto in questo periodo di pregiudizi che stanno avvelenando il mondo intero.
    nonostante il tema sia molto importante la lettura è abbastanza leggera, anche perchè sono episodi visti e raccontati dagli occhi di una bambina
    buona lettura, qualunque libro tu stia leggendo al momento 😀

    • “Il buio oltre la siepe” voglio proprio leggerlo prima o poi. Al momento sto leggendo “Tre anime luminose fra le nebbie nordiche: le sorelle Brontë” di Giorgina Sonnino, un saggio su queste tre sorelle che fino a ora conoscevo solo di nome non avendo mai letto i loro romanzi (dovresti vedere la copertina sulla destra del sito). A giorni arriverà anche la recensione perché sono proprio agli sgoccioli ormai!

      • Copertina vista! Anche io non ho mai letto i loro libri, anche se li ho in libreria; devo solo trovare il momento giusto. Comunque leggerò la tua recensione su questo saggio e deciderò se inserirlo nella mia lista di libri da leggere :)

  16. Ciao Fabio, il tuo blog è fotonico, a parte scherzi grazie per i tanti spunti che ho trovato qui. Ti consiglio di leggere L’ arte di ascoltare i battiti del cuore di jan philipp sendker, un libro che ti rimane dentro….lo consiglio a tutte le persone che amano leggere e andare oltre le cose. Grazie a presto.

  17. Ciao! Mi è piaciuto molto questo elenco di libri e volevo consigliarti di leggere qualcosa su Stefano Benni! Io al momento ho solo letto Terra! Ma molti me ne hanno parlato davvero bene.
    Terra! Se hai modo di leggerne la recensione, dovresti trovarlo interessante. Ma come libro è speciale. La struttura in sè è diversa.
    Un libro particolare che consiglio davvero a chiunque di leggere.

    • Ciao Jessica,
      ho provato in passato a leggere un libro di Benni, “La compagnia dei Celestini”, senza grandi risultati purtroppo: ho dovuto abbandonarlo a metà perché proprio non riuscivo a sopportarlo. Mi è stato detto che probabilmente ho scelto un titolo sbagliato e che in altri è molto meglio, quindi magari ritenterò!
      Se sei interessata trovi la recensione nel blog: la lista che vedi qui è solo un parziale elenco di libri che prima o poi vorrei riuscire a leggere, ma nel blog trovi tantissime altre recensioni :)
      A presto e grazie per il consiglio, lo terrò presente per un’eventuale seconda possibilità a Benni!
      Fabio

  18. Ciao Fabio!
    Un libro che ti consiglio di leggere è “Lettera a un bambino mai nato” di Oriana Fallaci. E’ l’unico libro che ho riletto più volte e che rileggerò ancora.
    Buona lettura e complimenti per il tuo blog!
    Emanuela

  19. Ciao! Lista a dir poco illuminante, complimenti! Ho letto parecchi dei libri nella lista e a mio parere ti consiglio di aggiungere farenheith 451 (bellissimo, fa riflettere moltissimo!), l ‘ insostenibile leggerezza dell essere (tra i libri piú belli che io abbia mai letto) e a sorpresa anche un romanzo semplice come Percy Jackson che però insegna in maniera semplicissima tutto ciò che va saputo sulla mitologia greca, anche ciò che a volte persino al classico viene omesso
    scusa per il papiro e ancora complimenti per la lista! !!

    • Ciao Sara,
      grazie mille per i consigli. Per quanto riguarda “Fahrenheiit 451″ ricordo che a scuola, forse alle medie, mi avevano fatto vedere il film che ne è stato tratto nel 1966. In effetti però mi piacerebbe anche leggere il libro. Mi appunto questi titoli, grazie ancora per gli spunti! A presto!

    • Sai che non è la prima volta che me lo sento dire? Lo stesso problema (anche se probabilmente di entità inferiore) l’ho riscontrato in “20.000 leghe sotto i mari”: liste infinite di pesci e una cura maniacale nel descrivere il mondo nautico che era una grande passione di Verne. Molto accurato, ma per un profano del settore può risultare noioso a lungo andare.

      • Ciao fabio….stra condivido la tua lista…..poi ‘la storia infinita’ e ‘il colore viola ‘ sono imperdibili….molto bello anche “la masai bianca ” e ” viaggio in inghilterra”…. a presto !!

        • Ciao Alby! “La Masai bianca” in effetti mi è stata caldamente consigliata e penso che un giorno lo leggerò. Mi ero provato anche a documentare sulla storia e mi sembra che il romanzo abbia anche scatenato qualche polemica all’interno delle popolazioni Masai nei confronti dell’autrice. “Viaggio in Inghilterra” invece non lo conosco, mi informerò!
          Grazie mille per i suggerimenti, a presto!

  20. vedo che molti ti suggeriscono letture.A me piace tantissimo CARLOS RUIZ ZAFON e il suo “L’OMBRA DEL VENTO” mi ha veramente colpito al cuore. Se vuoi (forse lo hai gia’ fatto) leggi qualche cosa di questo scrittore spagnolo e fammi conoscere il tuo parere. BUONA LETTURA SEMPRE SALUTI TOMMASO

    • Ti ringrazio per il consiglio e devo dire che lo condivido: ho già letto “L’ombra del vento” e in effetti è un romanzo davvero molto bello. Successivamente ho letto anche “Il gioco dell’angelo” ma devo ammettere che non mi ha soddisfatto, l’ho trovato un po’ troppo esoterico per i miei gusti.

    • Sì, ne ho inseriti molti, ma devo ammettere che ne leggo uno ogni tanto. Non sono un vero e proprio divoratore di classici. Sono da sempre contro quell’idea del “il classico va letto per forza” quindi seleziono e metto in lista solo quelli che mi ispirano per un motivo o per un altro. La lettera scarlatta ad esempio volevo leggerlo da molto tempo e, alla fine, mi ha un po’ deluso… Ma con altri potrei essere più fortunato.

        • Io non ne ho letti moltissimi, ma non sono dell’idea di doverli leggere per forza. Quando sarà il tempo, leggerò quelli che mi attirano, quelli che ritengo possano interessarmi. Gli altri, belli o brutti che siano, li escluderò. Detesto il “vanno letti per forza perché sono classici”, è un pensiero che non riesco a condividere.

  21. Ciao Fabio, alla fine sono venuta a curiosare qui per non fermarmi a fb :) del resto ci metti tanta passione e sei sempre gentile rispondendo a chiunque ti scriva anche il più breve commento. Mi piace il tuo non ricercare a tutti i costi i like, si vede che interagisci con le persone per il gusto della comunicazione in sé. Comunque in questa wishlist ci sono due capolavori assoluti: “Il nome della rosa” che è semplicemente uno dei libri più colti scritti nella nostra epoca, e soprattutto “Il conte di Montecristo”, il mio libro preferito. Leggilo e ti innamorerai anche tu di Edmond come tutti noi… è semplicemente stupendo meraviglioso fantastico 😀

    • Ciao Vale e benvenuta anche qui! Mi fa molto piacere che tu abbia deciso di passare a fare un giro anche sul blog e ti ringrazio anche per quello che hai detto: il mio obiettivo è trovare spunti di discussione e scambiare opinioni con altri lettori; un like in più o in meno non fa certo la differenza! Non sei la prima a parlarmi bene di questo libro, lo leggerò con molta curiosità! A presto!

    • Condivido, il conte di Montecristo é un libro unico e irripetibile, peccato che dopo averlo finito non ce ne sia un altro uguale da iniziare. Molti sono i passaggi che non potrei mai dimenticare, ma quello che dura un’eternità nonostante sia solo di due pagine è “la presentazione”, quando Edmond incontra Mercedes. Atteso per centinaia di pagine, dopo il carcere, si rilegge parola per parola come se fosse sempre
      la prima volta.

  22. Ciao Fabio, sono una gran lettrice e ho letto la tua lista con molta curiosità, molti libri che hai nominato li ho letti e meritano degnamente di stare tra gli “imperdibili” e per avere qualche spunto su nuove letture..
    Mi permetto di dirti due libri da leggere nella vita…imperdibili:
    – La Storia ( Elsa Morante)
    – Furore ( John Steimbeck)

    Ciao e buona lettura!

    • Ciao Sandra, benvenuta!
      Ti ringrazio molto per i suggerimenti, proverò di sicuro a informarmi su questi due libri che ho già sentito nominare ma non conosco benissimo. Un ripasso non fa mai male.
      A presto e buone letture anche a te!

      • La Storia, racconta la vita (?) a Roma durante e dopo la seconda guerra mondiale, è un libro struggente ma tocca il cuore.

        Furore è l’epopea di una famiglia costretta a migrare dall’Oklahoma alla California, nella speranza di ricostruirsi un futuro…migliore.
        è uno dei libri più belli che abbia mai letto,si diventa parte di quella famiglia, è un capolavoro; io ho una copia del 1954 comprata in un mercatino di libri usati, sopra c’è una dedica…una donna l’ha ricevuto in dono, non ho strappato quella pagina perchè mi piace, ogni volta che lo sfoglio, immaginare quelle due persone, amici? fratelli? amanti? e quel libro passato dalle loro mani..fino a me dopo più di cinquant’anni..

        • Che bella cosa, peccato però pensare che un regalo con una dedica sia stato dato via. Anche io non avrei strappato la pagina, ormai fa parte di quel libro. Grazie per le informazioni sui romanzi!

  23. Buongiorno a tutti, e buone feste.
    Approfitto del blog per chiedere ai lettori che seguono il blog,se qualcuno di voi conosce e ha letto libri di autori sardi e, se sì, quali? vi sono piaciuti?
    Forse non rientrano nella lista dei libri da leggere, o forse qualcuno sì..considerando che la seconda donna al mondo, e la prima italiana, ad aver vinto un nobel è stata proprio la sarda Grazia Deledda.
    Sono molto curiosa dei vostri commenti.

    Un saluto dall’isola

    Silvia

    • Ciao Silvia e benvenuta nel mio blog!
      La lista che vedi non è assolutamente esaustiva ed è in realtà una lista di libri che io voglio leggere prima o poi. Di conseguenza, in continuo aggiornamento. Per quanto riguarda la tua domanda invece, io ho letto un libro di Giorgio Todde, Lo stato delle anime di cui trovi qui il post: http://www.librinviaggio.com/romanzi/gialli/2014/01/lo-stato-delle-anime/ Un romanzo che non è male per quanto riguarda le ambientazioni ma che risulta abbastanza prevedibile dal punto di vista della storia. Però si tratta di un libro piacevole e molto breve, potresti provare a leggerlo se non lo hai già fatto.
      A presto e buone feste anche a te!
      Fabio

    • Ciao Silvia,
      io ho letto di Emilio Lussu: Marcia su Roma e dintorni; Un anno sull’altipiano. Due libri molto belli che mi hanno aiutato a riflettere;
      di Salvatore Mannuzzu: Procedura;
      di Dessì Giuseppe: Paese d’ombre.
      Buona lettura

  24. Ciao caro Fabio, mi piace molto la tua lista e ne prendo spunto… :)
    Vorrei suggerirti due libricini che a mio avviso “danno molto” anche se sono brevi e a prima vista sembrerebbero adatti ad un pubblico di bambini.

    – Richaed Bach: “Nessun luogo è lontano”.
    – Anna Rita Armati: “L’uomo che dava in prestito sogni”.

    Negli anni l’ho letti e riletti soprattutto “Nessun luogo è lontano” e quando qualche amico partiva per lunghi viaggi esso era/è il regalo adatto alla cicostanza.

    Un giorno, quando i miei due pargoletti saranno più grandi sicuramente gli donerò una copia di questi due libri.

    Buona lettura poi fammi sapere.

    Ciao Joan

    • Ciao Joan,
      intanto mi scuso per il ritardo nella pubblicazione del tuo commento, ma era finito in spam e l’ho visto solo per caso oggi. Ti ringrazio per i due suggerimenti: non conosco questi due libri, ma mi informerò con piacere. Il fatto che sembrino letture per bambini non mi disturba affatto, come avrai visto ogni tanto leggo con piacere anche fiabe o racconti per ragazzi; penso che da adulti sia possibile scoprirne sfaccettature che da bambini non si riesce a percepire.
      A presto e buone feste,
      Fabio

  25. Ciao Fabio!
    Ho visto che in elenco c’è la Certosa di Parma, forse non ancora letto.
    Libro straordinario, probabilmente più del Rosso e Nero, che è molto più celebre.
    Nulla a che fare con l’orrenda fiction recentemente prodotta, l’ambientazione e la psicologia dei personaggi, nonché l’abilità nel rendere gli intrighi di corte lasciano stupiti. Ci si domanda come “si possa scrivere” in libro del genere.
    Da leggere assolutamente e al più presto!
    Un saluto
    Luigi

    • Ciao Luigi! Sì dici bene, è in lista e ancora aspetta pazientemente di essere letto. Grazie mille per il tuo commento su questo libro, un nuovo parere positivo che non fa altro che incuriosirmi ancora di più. Spero di leggerlo presto come suggerisci! A presto!

  26. Salve,

    ho appena letto Il Gioco di Piramide, scritto da Alessandro Mecchia. E’ un romanzo fantasy molto bello, avvincente, ricco di colpi di scena. La fantasia incredibile dell’autore ci porta in un mondo fantastico che sa dell’inverosimile, ci fa sognare, ci fa sperare, ci fa divertire. La bellezza dei personaggi fantastici, la bizzarra e grottesca ironia che li circonda, la forza interiore che trasuda dalle pagine di questo breve ma intenso romanzo mi hanno conquistata. Lo consiglio a tutti. Buona lettura.

  27. Ciao! Ho appena terminato Il Conte di Montecristo e vorrei consigliare a chiunque, di qualsiasi età, di leggerlo. E’ un libro meraviglioso e devo ammettere che mai ho amato leggere come in questa situazione. In ogni caso..buona lettura a tutti!!!

  28. Ciao Fabio!
    Ti seguo da un bel po’ su fb e finalmente mi sono decisa a lasciare un piccolo segno del mio passaggio anche qui.
    Ho notato questa lista dei “ASSOLUTAMENTE DA LEGGERE” e proprio in prima posizione c’è il libro che sto terminando proprio ora, “La casa degli spiriti” della Allende. Non credevo potesse catturarmi così tanto, soprattutto perchè di saghe familiari ho amato alla follia solo ed esclusivamente “Cent’anni di solitudine” di Marquez. Ma…. La Allende mi ha illuminata! E’ quasi un dispiacere per me essere arrivata a venti pagine dalla fine.
    Merita davvero tantissimo!
    Un abbraccio e complimenti per il sito e per la pagina fb!

    • Ciao Và,

      benvenuta e grazie per i complimenti, mi fa molto piacere! :) Io ho letto solo “Paula” della Allende e mi è piaciuto, anche se si tratta di una storia veramente triste. “La casa degli spiriti” mi è stata consigliata e in effetti ne parlano bene in molti. E ora ho una conferma anche da te quindi direi che ho fatto proprio bene a metterlo nella mia lista! Direi che il 2014 può essere l’anno giusto per leggerlo!

      Torna a trovarmi mi raccomando!
      Ciao,
      Fabio

  29. Ehila’ fabio, come sempre complimenti non potevi fare di meglio, mi raccomando persisti , e’ davvero interessante quello che hai scaturito.
    Volevo aggiungere l’ultimo libro che mi ha catturato … Con te in cima al mondo di Tom Rayan , spero anche tu sia un’amante dei cani e animali , ti confesso non riuscivo a finirlo, continuavo a rileggere la pagina precedente e poi quelle prima e ancora ancora …..Infatti sto documentandomi su altri autori del genere avventura con bestiole, voglio vedere se trovo altri che superino questo che mi ha appassionato… chissa’
    Grazie di tutto cio’ a risentirci presto BRAVOOOOOOOOO
    rosella

    • Ciao Rosella!

      Beh, grazie davvero per i complimenti! Mi fa molto piacere! :)
      E sì, mi piacciono un sacco gli animali in generale, anche se purtroppo non ho un cane…per questioni logistiche più che altro. Ma chissà, magari in fututo!
      Al momento non mi viene in mente nessun libro del genere di cui mi parli: l’unico che ho letto che riguarda gli animali è “L’ombra dell’uomo” che però è un saggio e racconta la vera storia di Jane Goodall, una ricercatrice che ha dedicato la sua vita agli scimpanzé. Davvero molto bello, ma non è un romanzo. Se ti interessa farti un’idea puoi provare a leggere la recensione che ho scritto.

      Grazie ancora e a presto!
      Fabio

  30. Bel blog, complimenti!
    Anche io sono un buon lettore… ne approfitto per consigliarti tre libri del mio autore preferito: philip k. dick
    – “Ubik”
    – “La svastica sul sole”
    – “Do Androids Dream of Electric Sheep?” che in italiano si trova come “Il cacciatore di androidi” oppure come “Blade runner”

    • Ciao Julius,

      intanto ti ringrazio molto per i complimenti!
      Grazie anche per i consigli, li terrò sicuramente a mente anche perché si tratta di un genere che non conosco molto e avere un parere esperto mi è davvero utile per farmi un’idea.

      A presto!
      Fabio

  31. Ciao Fabio,
    la tua lista è interessante,ho letto la maggior parte di quei libri ed in effetti sono assolutamente da leggere prima di morire!
    Ne ho altri da suggerirti : La casa degli spiriti di Isabel Allende, Un uomo di Oriana Fallaci, Insciallah di Oriana Fallaci, Jane Eyre di C.Bronte,
    Io prima di te di Moyes Jojo, Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar, Mille splendidi soli di K. Hosseini e il cacciatore di aquiloni sempre di K. hosseini, Vino e Pane di L. Sciascia…
    Ce ne sono tantissimi altri…appena mi vengono in mente ti riscrivo.
    Buona serata!

    • Ciao Debora,

      grazie mille per i tuoi consigli! Alcuni dei libri che indichi li conosco già, come La casa degli spiriti di Isabel Allende, che in effetti dovrebbe essere nella lista…ma me la sono persa: la aggiungo!. Altri invece non li conosco quindi proverò a informarmi un po’ per vedere se catturano subito la mia curiosità.

      Aspetto altri tuoi consigli allora! Torna a trovarmi quando vuoi! :)

  32. Ciao Fabio,
    essendo una divoratrice insaziabile di libri,ti do qualche dritta su quelli fondamentali che non puoi assolutamente perdere!Io li ho amati fin dal primo rigo e spero che anche tu li apprezzerai.
    1)GABRIEL GARCIA MARQUEZ:CENT’ANNI DI SOLITUDINE
    2)GABRIEL GARCIA MARQUEZ:VIVERE PER RACCONTARLA
    3)ORIANA FALLACI:LETTERA A UN BAMBINO MAI NATO
    4)ORIANA FALLACI:UN CAPPELLO PIENO DI CILIEGE
    5)PAULO COELHO:LO ZAHIR
    6)PAULO COELHO:11 MINUTI
    7)PAULO COELHO:VERONIKA DECIDE DI MORIRE
    8)STENDHAL:LA CERTOSA DI PARMA
    9)GUSTAVE FLAUBERT:MADAME BOVARY
    10)WOLFGANG GOETHE:LE AFFINITà ELETTIVE
    11)LEV NICOLAEVIC TOLSTOJ:ANNA KARENINA
    12)LEV NICOLAEVIC TOLSTOJ:GUERRA E PACE
    13)FEDOR DOSTOEVSKI:DELITTO E CASTIGO
    14)FEDOR DOSTOEVSKI:L’IDIOTA
    15)ITALO SVEVO:LA COSCIENZA DI ZENO
    16)OSCAR WILDE:IL FANTASMA DI CANTERVILLE
    17)WILLIAM SHAKESPEARE:TUTTE LE TRAGEDIE
    18)ALEXANDRE DUMAS:IL CONTE DI MONTECRISTO
    19)IL DIARIO DI ANNA FRANK
    20)TRACY CHEVALIER:LA RAGAZZA CON L’ORECCHINO DI PERLA

    Questa è solo una minima parte di tutti quelli che ho letto,quando vuoi ti aggiorno volentieri.
    Un bacione e buona lettura!

    • Ciao Enza,

      grazie mille dei suggerimenti! Ho aggiunto tutto :)
      In realtà ho già letto Il diario di Anna Frank e in passato ho provato a leggere un altro libro di Gabriel Garcia Marquez, L’autunno del patriarca…ammetto di averlo abbandonato dopo poche pagine, non mi aveva particolarmente preso. Lo conosci? Dato però che una seconda possibililà non si nega a nessuno, proverò sicuramente con uno di quelli che mi hai suggerito!

      Torna a trovarmi mi raccomando! 😉

      Buona lettura!

      • Ciao Fabio!
        L’autunno del patriarca è stato uno dei primi che ho letto,Gabriel Garcia Marquez é un grandissimo scrittore che amo particolarmente, poi mi farai sapere che ne pensi di quelli che ti ho consigliato.
        Da poco ho finito di leggere Notte buia,niente stelle di Stephen King è uno spettacolo!!!Sono 4 romanzi racchiusi in un unico libro che ha come protagoniste le donne nel bene e nel male in tutte le loro sfaccettature e sfumature.Poi se hai voglia di allargare i tuoi orizzonti ti consiglio di visitare http://WWW.POETI-POESIA.IT clicca POETI E POESIA vai in fondo alla pag clicca SITI WEB in ordine alfabetico c’è ENZA FAVA cliccaci ci sono le mie poesie,la mia biografia,i miei quadri e altre cose…Se quello che hai visto ti è piaciuto metti mi piace.Fammi sapere che ne pensi ovviamente mi aspetto la massima sincerità:-)
        Un bacione alla prossima!

  33. Ciao Fabio!
    Ti consiglio di aggiungere alla tua lista anche “Delitto e Castigo” di Fëdor Dostoevskij. Io non ho ancora avuto il tempo e lo spirito giusto per leggerlo ma mi hanno detto che è davvero molto bello.
    Quindi aggiungi, aggiungi! =D

    • Ciao Lisa,
      grazie mille per il suggerimento…aggiunto! 😉
      Sicuramente ci sono altri romanzi più che meritevoli che mi sono perso per strada, quindi aspetto altri tuoi consigli!
      A presto,
      Fabio

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>