Il miglio verde. Il film.

Il miglio verde - Il film

Qualche settimana fa vi avevo parlato del romanzo Il miglio verde di Stephen King e oggi ho deciso di dedicare la nuova puntata di Dal libro al film alla sua trasposizione cinematografica. Il miglio verde esce nelle sale nel 1999 e ha come protagonisti Tom Hanks nel ruolo di Paul e Michael Clarke Duncan in quello di Coffey.

Comincio subito dicendovi che il film diretto da Frank Darabont è davvero molto fedele al romanzo e per questo motivo non sto a tediarvi ripetendovi di nuovo la trama: se siete interessati la potete trovare nel post con la recensione del libro a questa pagina.

Nonostante siano passati ormai 15 anni dall’uscita di questo film, ricordo perfettamente il giorno in cui sono andato a vederlo per la prima volta al cinema: avevo già letto il libro e conoscevo perfettamente la storia, ma questo non mi ha impedito di restare senza parole di fronte a un film così bello.

La cosa che forse mi ha colpito di più è stata vedere John Coffey in carne e ossa. Nel libro viene descritto come un gigante, un uomo dalla mole straordinaria, ma dal carattere estremamente dolce e tranquillo: vedere un attore come Michael Clarke Duncan recitare questo ruolo in un modo così straordinario è qualcosa di davvero speciale; la sua interpretazione è a dir poco perfetta al punto da far pensare che King abbia inventato il personaggio di Coffey pensando a lui. Molto bravi anche Tom Hanks e gli alri attori che interpretano i ruoli delle guardie carcerarie, in paticolare Barry Pepper in quello di Dean Stanton. Insomma, un cast davvero superlativo.

Come già detto la storia è molto fedele, discostandosi dal romanzo solo per alcuni dettagli che non penalizzano né snaturano in alcun modo la trama originale del libro.

Questo film è stato candidato a quattro premi Oscar tra cui quello di miglior attore non protagonista a Michael Clarke Duncan senza purtroppo riuscire a vincerne nemmeno uno. Nel settembre del 2012 Duncan muore per le complcazioni di un infarto e John Coffey resterà sempre una delle sue migliori interpretazioni.

Oltre a leggere il libro, vi consiglio anche di guardare questo grande film, cosa che io ho già fatto non so più quante volte ormai. Il miglio verde è uno dei pochi casi nei quali mi sento di dire che il film è meritevole tanto quanto il libro e sappiamo tutti che questa è cosa rara. Non perdetelo, io intanto vi lascio il trailer.

Immagine anteprima YouTube

Commenti

Il miglio verde. Il film. — 4 commenti

  1. Questo è uno dei pochi casi nei quali il film è all’altezza del libro. Sono sempre convinta che i libri siano superiori perché durante la lettura i dettagli non passano inosservati come quando si guarda un film.
    Nel caso “Il miglio verde” la bravura degli interpreti riesce a trasmettere anche i pensieri dei personaggi, altra cosa che si perde spesso nelle trasposizioni cinematografiche. Film e libro da non perdere.

  2. “Questo film è stato candidato a quattro premi Oscar tra cui quello di miglior attore non protagonista a Michael Clarke Duncan senza purtroppo riuscire a vincerne nemmeno uno.”
    E io mi chiedo… perchèèèèèèèè???? Boh!
    Detto ciò, sono d’accordo su tutto quello che hai scritto!

    • Purtroppo capita spesso che film meritevoli come questo non siano premiati agli Oscar. La terribile legge di Hollywood! Fortunatamente questo non cambia il fatto che resta un film davvero molto bello e, almeno per quella che è la mia attuale esperienza, anche una delle trasposizioni cinematografiche di un libro meglio riuscita e più fedele. A presto!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>