Diario di un Lettore Pendolare: saggezza pendolare

Giovedì 9 giugno. 

Ore 17.55 – in ufficio
Io ci provo, esco subito. Voglio provare a prendere il treno prima, quello delle 18.12. Tu che fai?
Mi chiede il mio collega e compagno di viaggio e di sventure.
Mmm… ma guarda che sta piovendo” rispondo, col tono di chi sa il fatto suo. Lui mi guarda, io esplicito il sottinteso: “Quando piove i treni sono in ritardo. Sempre.
E vabbè, io corro, ci provo lo stesso.” ribatte.
Ok, io non ho voglia di correre. Esco tra qualche minuto con calma. E comunque…ci vediamo in stazione tra un po’” sentenzio profetico.
Vedremo. Allora vado, a domani.
Tra dieci minuti esco. A dopo.” rispondo sorridendo

Ore 18.18 – in stazione
Mi incammino sul binario ed eccolo lì, che guarda il suo telefono. Mi piazzo proprio di fronte a lui.
Alza lo sguardo. Sorrido.
Ciao…” dico.
Ma noooooo” risponde ridendo.
E dire che prendi il treno da anni… certe cose dovresti saperle.
Un minuto dopo saliamo insieme sul treno. Quello delle 18.12. Quello con 7 minuti di ritardo.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>