Diario di un Lettore Pendolare: Pazienza

Diario di un lettore pendolare #4 - pazienza

Una settimana alle vacanze di Natale, che ormai appaiono all’orizzonte come un diabolico miraggio tentatore. Gli ultimi giorni in ufficio sono un susseguirsi di cose importanti da fare, cose prioritarie da fare, cose assolutamente da fare, cose che se non saranno fatte prima del 2015 paralizzeranno l’economia mondiale come un malefico Millenium Bug ritardatario.

Cose che mi tengono in ufficio fin dopo le 19, quando finalmente comincio a trascinarmi verso la stazione. Con l’ansia. Perché non si può mai sapere quale sorpresa è lì in agguato ad attenderti.

Mezzo rimbambito dalle 9 ore abbondanti passate davanti al pc, scendo le scale che portano alla stazione del passante ferroviario e butto un occhio al tabellone con i treni in arrivo. 18 minuti di ritardo. Ottimo.

Già rassegnato ad arrivare a casa giusto in tempo per la colazione, mi rendo conto che in stazione piove e un’immensa pozzanghera occupa buona parte della banchina. Distrattamente penso che siamo mille metri sotto terra, persino sotto alla linea della metropolitana. Curioso. E che fuori non sta affatto piovendo. Bizzarro. Da dove cavolo arriva quest’acqua?

Pioggia in stazione

Risultato della pioggia nella stazione sotterranea. Dalla foto non si vede, ma il gocciolio non è affatto terminato.

Scelto il punto migliore dove attendere pazientemente il treno lontano dalla zona a rischio tsunami, tiro fuori il mio bel libro, immancabile compagno di viaggio, lo apro e…”Dlin-Dlon”

“Si avvisano i passeggeri che dal 14 dicembre 2014 al 28 febbraio 2015 i treni potranno subire variazioni e ritardi per lavori di manutenzione nella stazione di Melzo dovuti ai danni causati dal maltempo.”

E tu realizzi che né Babbo Natale, né San Silvestro potranno cambiare le cose; che tutte le false speranze riposte nel nuovo anno sono solo illusioni di un povero pendolare stremato; che tutto questo è solo una fase, un allenamento; che Trenord pensa a te, fa tutto parte di un piano più grande; che il 2015 si aprirà con i Lavori di Manutenzione; che il 2015 sarà l’anno dell’Expo…

Felice anno nuovo da Trenord. E non dimenticate: la pazienza è la virtù dei forti. Non lo dimenticate mai.

 

Il Diario di un Lettore Pendolare ossia piccole (dis)avventure e riflessioni di un accanito #lettorependolare. Leggi qui il primo post di presentazione.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>