Trash-Editoria: tutta colpa di Maria

Trash-editoria

E fa anche rima. Come anticipato lo scorso lunedì, eccomi qui con l’ultimo appuntamento della Trash-Editoria prima della necessaria pausa estiva. La puntata di oggi è dedicata ai tre tre sforzi creativi di altrettanti personaggi dello spettacolo che hanno in comune una sola cosa: Maria. Avete capito bene, sto parlando proprio di quella Maria.

Se aggirandovi tra gli scaffali della vostra libreria preferita avrete il piacere di imbattervi in uno di questi tre libri, ricordatevi di ringraziare Maria De Filippi, indiretta colpevole della loro esistenza. Non indugiamo oltre che, si sa, via il dente e via il dolore.

Quando parlano di me - Valerio Scanu

La prima proposta di oggi è il libro Quando parlano di me di Valerio Scanu pubblicato nel 2010 da Aliberti Editore. Nel 2008 Scanu diventa famoso grazie al programma Amici di Maria De Filippi e nel 2010 vince (e giuro che ancora non me ne capacito) il festival di Sanremo facendo all’amore “in tutti i luoghi e in tutti i laghi“. Vorrai mica non scrivere un bel libro subito dopo? Con all’attivo ben due anni di stimata carriera, Valerio si racconta e, per citare la trama, “ripercorre, in tono ironico e a tratti esilarante, i passi della sua luminosa carriera musicale“. Aspiranti cantanti d’Italia gioite: un secondo posto ad Amici e un accidentale primo posto a Sanremo decretano una carriera luminosa! Il libro, di 128 pagine, ne presenta ben 32 di foto inedite. Tolta qualche altra pagina nota come indice, sommario e ringraziamenti, lascio a voi il compito di stimare la lunghezza dell’accecante carriera di Scanu.

Ho una storia da raccontare - Marco Carta

Secondo libro di oggi arriva sempre da Amici ed è lo sforzo letterario di Marco Carta, pubblicato da Mondadori qualche giorno fa con il titolo Ho una storia da raccontare. Marco, altra scoperta della nostra Maria Nazionale, ha vinto Amici nel 2007 e, come da prassi, Sanremo nel 2009 (e anche qui…). Dopo di che qualche album e, finalmente, nel 2015 arriva il libro nel quale parla anche della mamma persa quando era ancora bambino e su queste cose non si scherza, dispiace davvero tanto perché sono sempre cose tristi. Ma non eri cantante? Perché scrivere un libro e non scrivere canzoni invece? Perché tutti vogliono fare gli scrittori e pensano che scrivere un libro sia cosa per tutti? Impossibile non notare che il libro con la sua storia esce in concomitanza col nuovo album… vero momento di condivisione o tentativo di autopromozione? Mi spiace, ma io trovo queste cose sempre un po’ infelici… In ogni caso vedere che Wikipedia ha già definito Marco Carta uno scrittore mi fa venire l’orticaria.

No Maria, io esco! - Tina Cipollari

Dulcis in fundo, abbiamo la chicca delle chicche, il non plus ultra della Trash-Editoria, il libro emblema con il quale salutarci e goderci le vacanze assolutamente appagati: No Maria, io esco! di Tina Cipollari, la biondissima supervamp di Uomini e Donne. Lei, che è riuscita a raggiungere e a conservare la fama per anni semplicemente stando seduta, ha finalmente deciso di dare qualche consiglio al pubblico con un bel libro edito da Diamond Editrice in uscita a luglio. Come riporta TvZap, l’esuberante Tina afferma che “Oggi tutti vogliono fare gli scrittori, perché credono basti poco: un foglio, una penna, e un po’ di fantasia. Non so se sia così. Molti lo pensano. Così tutti scrivono, pubblicano e si pavoneggiano quando qualcuno li chiama poeti, romanzieri, saggisti. Io non ho la pretesa di essere considerata tale. Mi basta essere semplicemente la Tina che tutti conoscete.“. No, per dire la coerenza… Per fugare ogni rischio, doveste incontrarla per strada non chiamatela scrittrice che potrebbe colpirvi con un enorme trono.

Ringraziando Maria De Filippi per aver regalato al mondo altri tre scrittori occasionali, vi do appuntamento a settembre, ma nel frattempo voi non abbassate la guardia: la Trash-Editoria è sempre lì, pronta a prendere il sopravvento. Combattetela e segnalatemi i vostri avvistamenti estivi nei commenti, su facebook o via email che tra un paio di mesi la battaglia senza esclusione di colpi ricomincia.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>