Il Mea Culpa del lettore pigro

Vacanza e relax

Eccomi di nuovo qui dopo qualche giorno di assenza giustificata…vacanza vacanza vacanza! Prima di partire avevo millantato su Facebook di terminare in questi giorni la lettura del saggio La scimmia nuda che avevo già cominciato e di rileggere anche Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde.

“Ebbene?” direte voi. Ebbene…faccio subito ammenda: non ho assolutamente mantenuto la parola data e, al contrario, sono stato un lettore veramente molto pigro. Sono andato avanti un pochino col primo libro, ma niente di più.

A mia discolpa devo dire che la Toscana è assolutamente una regione stupenda e che tra escursioni al Parco Regionale della Maremma, giornate in spiaggia, pomeriggi in piscina con qualche occasionale idromassaggio, visite a città e paesi vari e cene all’ingrasso più svergognato (non mi sono fatto mancare proprio niente!), sono riuscito a ritagliare veramente pochissimo tempo per la lettura.

Lo so, sono pessimo… ma questi giorni di totale stacco sono stati una vera manna! Cercherò di sopravvivere alla vergogna e di riprendere a pieno regime ora che sono tornato. Intanto comincerò col terminare a brevissimo il saggio e col farne la recensione; poi tante nuove letture e tantissime nuove recensioni!

E voi come avete passato le vacanze? Siete stati lettori migliori di me?

Fatemi sapere mi raccomando!


Commenti

Il Mea Culpa del lettore pigro — 2 commenti

  1. Anch’io mi porto sempre dietro 3-4 libri (quindi aggiungendo Kg su Kg alla povera valigia, già pesante di suo!) e torno sempre a casa con altrettanti libri ancora da leggere o da finire. Dai, le vacanze sono vacanze, no?
    Ho letto che anche tu sei pendolare, quindi come me accumulerai tantissime ore di “viaggio-forzato” ogni giorno…ci rifaremo di sicuro sui mezzi pubblici! (viaggiatori rumorosi permettendo!) Buona lettura!

    A presto,
    Ale

    • Ciao Ale,
      mi consola sapere di non essere l’unico pigrone che si gode le vacanze fino in fondo 😉
      Tra l’altro, come giustamente hai sottolineato, il tempo per leggere sui mezzi non manca mai, anche se a volte sono talmente pieni da non aver nemmeno lo spazio fisico per aprire il libro! Ma ormai siamo talmente esperti di tattiche-pendolari che recupereremo di certo!
      Buona lettura anche a te!

      A presto,
      Fabio

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>